NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Notizie flash (15/9/2019)

Calcio- Serie D, girone H: Francavilla-Gelbison 0-2

Calcio- Serie D, girone H: Agropoli- Team Altamura 0-2

Salerno- Incidente stradale in via Benedetto Croce: morto ragazzo di 16 anni (Vittorio Senatore di Cetara) che viaggiava in sella ad uno scooter in compagnia di un amico.

Nocera Inferiore- Scontri all'esterno dello stadio prima dell'incontro di calcio Noecrina-Foggia.


Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 21:39 commenti(0) -

Camerota Live ancora nel segno di Iannone

Per Nigro e la Antico bis consecutivo nel circuito
Gilio Iannone con il tempo di 34'40" si è aggiudicata l'8^edizione della Camerota Live, gara podistica valida quale 13^ e ultima tappa del circuito Fidal "Cilento di Corsa". Sul traguardo del porto di Marina di Camerota l'ex campione italiano dei 1500 metri ha stracciato la concorrenza bissando l'hurrà del 2018 e staccando di oltre un minuto il compagno di squadra della Carmax Camaldolese, Giorgio Mario Nigro. Quest'ultimo ha vinto, per il secondo anno consecutivo, il circuito maschile; terzo sigillo assoluto dopo quello del 2015. Tra le donne la Camerota Live è stata appannaggio della marocchina Janat Hanane, che ha primeggiato in 41'30" davanti a Rosmary Antico, trionfatrice, anche lei per il secondo anno di fila, di "Cilento di Corsa" al femminile. Tra i team Carmax Camaldolese con il successo di Camerota, per soli 10 punti sulla Cilento Run, ha conquistato la graduatoria finale a squadra del circuito.
Ospiti in gara dell'evento il già campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, quarto all'arrivo, e Pino Pomilia, testimonial in corsa della LILT, Lega Italiana Lotta ai Tumori.
Nuovo record per la competizione, con circa 250 iscritti.
La gara è stata preceduta, al mattino, dallo screening gratuito nei locali di Cilento Emergenza - Protezione Civile, a pochi passi dall'area portuale. Per l'occasione il team con il senologo, professor Antonio Santoriello, ha accolto una ventina di donne per tutta una serie di esami, tra cui anche l'ecografia. Nel pomeriggio al porto protagonisti i bambini ed i ragazzini con la Camerota Live Kid's, sotto la guida del tecnico Enzo Colarusso. Al termine lo spettacolo offerto dalle Majorettes di Capaccio-Paestum.
Dopo i saluti del presidente dell'asd Cilento di Corsa, Sergio Civita, del fiduciario locale Coni, Francesco Talamo (come "amico" della Camerota Live), del delegato Fidal per la Campania, Marco Piscopo, dal sindaco di Camerota Mario Scarpitta e la benedizione del parroco, è stata la volta della passeggiata di solidarietà  "Di Corsa si vince" per sensibilizzare alla lotta contro le patologie oncologiche femminili.
Quindi lo start alla corsa con il commento dello Marco Cascone. Il tutto seguito da un ricco ristoro con buffet, gelato e frutta party per gli atleti.
(Vito Sansone)


Gilio Iannone (Primo classificato)




Giorgio Mario Nigro (secondo classificato)


Janat Hanane (Prima classificata)




Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 14:01 commenti(0) -

Sele d´Oro, in migliaia a Oliveto Citra per la «cantantessa» Carmen Consoli
Anche Elodie ed Eva sul palco di Mediterranei, una serata al femminile per accompagnare la cerimonia di premiazione della XXXV edizione del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno.
In migliaia, in piazza Europa a Oliveto Citra, per applaudire la “cantantessa”. Carmen Consoli, autentica ambasciatrice del Sud e del cantautorato italiano nel mondo, ha ricevuto il premio Sele d’Oro per l’impegno profondo e costante nel racconto della sua terra e del Mezzogiorno. Mediterranei si è tinta di rosa, sabato 14 settembre, per accompagnare la cerimonia di consegna dei premi della XXXV edizione del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno.
Un concerto in acustica, un succedersi dei successi che hanno segnato la carriera della cantautrice siciliana hanno conquistato le migliaia di persone arrivate a Oliveto Citra, in piazza Europa, per il gran finale del Sele d’Oro. La dieci giorni, partita lo scorso 5 settembre, si è così conclusa tra apprezzamenti e applausi per Carmen Consoli. Ma protagoniste della serata, condotta dai giornalisti Gianmaurizio Foderaro e Giovanna Di Giorgio e con Rai Radio Tutta Italiana media partner, sono state anche Eva, capace di farsi apprezzare dal pubblico di Oliveto Citra dopo il successo di X Factor, ed Elodie, reduce da un anno di successi e dischi di platino: il suo “Margarita” è il pezzo al momento più programmato dalle radio italiane.
Protagonisti, naturalmente, anche i premiati: premi speciali della giuria sono andati a Dario Scannapieco, vice-pres.te BEI, Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, Stefania Brancaccio, vicepres.te Coelmo spa, e alla memoria di Gilberto Marselli. Per la sezione Saggi, premiati Guido De Blasio e Antonio Accetturo, e Carmine Pinto. Menzioni speciali a Sergio Marotta e Salvatore Romeo. Il premio Michele Tito per il giornalismo è stato assegnato a Domenico Iannacone per la Tv e a Simona Brandolini per la carta stampata. Assegnato anche un premio speciale alla memoria di Francesco Durante. Ancora, premio a Carmine Nardone dell’associazione Futuridea per la sezione Bona Praxis e a Salvatore Sparaco Diglio per la sezione Euromed. Premiato anche Billy The Artist, autore del manifesto della XXXV edizione del Premio. Infine, statuetta consegnata al cortometraggio vincitore del SudShortFilms, in collaborazione con Giffoni Experience, “Preghiera a San Gennaro” di Cristina Buoninfante.
«Il Premio Sele d’Oro Mezzogiorno va verso i 40 anni, il che significa che è passato del tempo da quel lontano 1985 – commenta il sindaco di Oliveto Citra, Mino Pignata - Credo che quest’anno abbiamo messo dentro la manifestazione tanta roba, tante cose utili, tanti progetti per il futuro. Grazie davvero a tutti i ragazzi, a tutti i volontari: il volontariato è il motore del nostro Premio. Se in Italia si dovesse fermare il mondo del volontariato si fermerebbe lo Stato».
La giornata era iniziata alle 11.00, all’Auditorium provinciale, con la tavola Rotonda “Dov’è finito il Sud?”, ed era proseguita, nel pomeriggio, con l’inaugurazione della mostra Art Progressive Collective presso la Galleria Casa Coste. La mostra, che si avvale della direzione artistica di Antonio Perotti, si potrà visitare fino al 14 ottobre.
(Giovanna Di Giorgio)



Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire




Fare clic sull'immagine per ingrandire



Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 13:48 commenti(0) -

Comunicato Gruppo Amici di Beppe Grillo Pontecagnano Faiano

Nell'ultimo consiglio comunale è emersa ancora una volta una linea granitica della maggioranza di perseverare sulla linea dell'Impianto di Compostaggio di tipo INDUSTRIALE nella nostra zona industriale. L'impianto in questione, come si legge nel protocollo d'intesa siglato con il sindaco di Giffoni Valle Piana è di tipo anaerobico ed è programmato per trattare le 30.000 ton/anno, mentre la nostra comunità produce secondo fonti ISPRA, non più di 4.000 ton/anno di frazione umida organica.
La proposta che ci sembra condivisibile  dei consiglieri di maggioranza Silvestri e Citro di creare un comitato tecnico scientifico per coinvolgere nel dibattito una serie di soggetti ed allargare a tutti la programmazione di questa scelta è stata messa da parte.
 Ribadendo la nostra contrarietà per un'incompatibilità territoriale con tale tipologie di impianti sovradimensionati, facciamo appello a tutti i consiglieri comunali di maggioranza e di opposizione di cercare ancora una linea di dialogo con i cittadini e con gli imprenditori che potrebbero essere danneggiati da tale insediamento. 
Vogliamo disinnescare Sardone ed Ostaglio che sono alle porte della nostra città ma vogliamo anche non portarci in casa un impianto che per dimensioni e tipologia è destinato ad andare in difficoltà. Per noi, per il nostro gruppo di cittadini e per il movimento politico alla quale ci ispiriamo gli impianti servono ma vanno pensati e costruiti in territori adeguati ad ospitarli.
Riportiamo brevemente una dichiarazione del nostro Ministro Sergio Costa che dimostra come sempre una grande sensibilità e attenzione rispetto ai territori: "dico sì agli impianti, però quelli che servono: innanzitutto quelli di compostaggio, soprattutto al Sud. Lavorano l'organico, che è la gran parte del rifiuto da trattare, e quello con maggiore impatto per i cittadini: cattivi odori, percolato… Servono impianti di compostaggio di prossimità, con un sistema a stella: quelli più piccoli vicino a dove il rifiuto viene conferito. Ne ho già parlato con gli industriali del settore del compostaggio e concordano in pieno"( 25 Luglio 2019)
(Gruppo Amici di Beppe Grillo Pontecagnano Faiano)


Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 13:06 commenti(0) -

Comunicato Comitato TutelaAmbiente di Pontecagnano Faiano

Il Comitato TutelaAmbiente di Pontecagnano Faiano apprende con rammarico e sorpresa la netta chiusura dell'Amministrazione ad un dibattito per ridiscutere la scelta di ospitare sul nostro territorio un impianto di compostaggio industriale da 30.000 tonnellate. Rimane ferma la nostra posizione sulla necessità urgente della riconversione dei siti di Sardone e Ostaglio al trattamento della frazione secca dei rifiuti ma non possiamo accettare diktat per quanto riguarda l'impianto di compostaggio. Le alternative ci sono a partire dall'utilizzo dell'impianto di compostaggio di Salerno, attualmente sottoutilizzato, o al massimo alla realizzazione di un impianti di compostaggo da 4000 tonnellate per coprire le esigenze di Pontecagnano Faiano.
Per tale motivo annunciamo una iniziativa pubblica insieme ad altre associazione e alle forze politiche che vorranno aderire per opporci a questa decisione e per proporre alternative all'Amministrazione. La data e i dettagli della manifestazione si decideranno in una assemblea pubblica che si terrà martedì 17 settembre 2019 presso il bar Napoliello in via Tevere.
(Comitato TutelAmbiente Pontecagnano Faiano)



Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 13:03 commenti(0) -

Tributi, Anna Robustelli chiede un cambio di passo all´amministrazione di Sarno

Tributi, Anna Robustelli chiede un cambio di passo all’amministrazione di Sarno: “Serve un nuovo metodo tariffario e un dialogo costante con i contribuenti”
“Il sistema dei tributi a Sarno necessita di una grande rivisitazione, anche e soprattutto, per adeguarlo alle recenti introduzioni normative nazionali. Spetta ai Comuni tarare il nuovo sistema e, a tal fine, si rende necessario procedere con un'analisi dei fabbisogni. Serve un’amministrazione che abbia sempre più un approccio manageriale così come ho fortemente sostenuto in campagna elettorale. Per applicare correttamente le nuovi disposizioni sui rifiuti è necessario iniziare a lavorare subito affinché si possa giungere all’applicazione di un nuovo metodo tariffario correttamente tarato sul nostro territorio. Se si lavora per tempo, se viene elaborato un modello efficiente, se lo si implementa correttamente e, soprattutto, si attiva un dialogo costante con i contribuenti saremo in grado di parlare di governance del territorio altrimenti resterà un’amministrazione solo burocratica. Solo lavorando in questo modo si preverranno tante inefficienze che hanno portato, solo per citarne qualcuno, allo scandalo dei falsi poveri piuttosto che l’opinabile gestione dello strumento per la rottamazione delle cartelle.”
Così Anna Robustelli, consigliere comunale di opposizione, chiede alla Giunta comunale di Sarno una rivoluzione sul piano dei tributi partendo dal primo metodo tariffario nazionale e alle nuove regole sulla trasparenza.
“Il nuovo provvedimento - spiega – prevede che i consigli comunali, entro l’anno dovranno emettere provvedimenti relativi alla tariffa, e avranno così a disposizione il metodo Arera destinato ad unificare la complessa composizione tariffa e imposte sui rifiuti urbani e assimilati, anche differenziati. Definendo il perimetro della regolazione tariffaria: spazzamento e lavaggio strade, raccolta e trasporto, trattamento recupero e smaltimento, riscossione e rapporto con gli utenti. Servono regole chiare per le tariffe a Sarno, per non parlare dell’efficienza del servizio e la dotazione infrastrutturale”.
Per Anna Robustelli, dunque, bisogna attivarsi celermente: “Troppe cose sono ferme e non va bene questo per la collettività”, ha spiegato. “Adesso diventerà obbligatorio predisporre e pubblicare online la ‘Carta della qualità’ e gli aspetti generali dei servizi e su questo il Comune non deve farsi trovare impreparata. Il metodo Arera, d'altronde, parla chiaro, con gli utenti che dovranno poi ricevere nei documenti di riscossione tutti i dati di sintesi sugli importi addebitati e il calcolo della tariffa, le modalità di pagamento, i recapiti e le procedure per i reclami, le informazioni sulle modalità di erogazione del servizio e sul raggiungimento degli obiettivi ambientali. Inoltre, qualsiasi variazione di rilievo nelle condizioni di erogazione del servizio dovrà essere comunicata agli utenti con un largo preavviso e i soggetti coinvolti nella filiera dovranno dialogare tra loro per trasmettere le informazioni richieste agli utenti.”
Grande focus per la Robustelli sull’ambiente, con l’opposizione che ha chiesto un consiglio proprio sul tema: “Sono stata firmataria unitamente a tutta l’opposizione della richiesta di un Consiglio monotematico sull’ambiente anche se la materia è talmente vasta che un solo consiglio non potrà essere esaustivo per la risoluzione dei problemi. Bisogna partire dalle priorità. Mi farò promotrice della richiesta di una consulta ambientale, suddivisa in ambiti, presieduta da minoranza e maggioranza, da comitati di cittadini, associazioni e da esperti per ciascun ambito. Uno strumento di concertazione territoriale che faccia fronte comune unico, non ammetterò se  o ma. L’ambiente come la tutela della salute pubblica è interesse di tutte le parti e quando dico tutte le parti intendo non solo quelle politiche. Noi sarnesi dobbiamo mobilitarci massivamente, uniti, compatti; uno schieramento umano senza distinzione di colore politico per esigere la mobilitazione di tutta la filiera istituzionale e politica per la risoluzione delle nostre criticità ambientali. Per la tutela ambientale della nostra Sarno, per la salute dei nostri figli chiedo a ognuno di noi di uscire dai propri steccati e di mobilitarci tutti per dare attuazione alle necessarie misure da prendere”.
(Francesco Ienco)


Anna Robustelli


Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 13:00 commenti(0) -

S.I.: Comunicato stampa su consiglio comunale Pontecagnano F. del 13/9/2019

Sul consiglio comunale: una deriva di destra
Il Consiglio Comunale ha sancito una volta di più una deriva di destra di questa Amministrazione. Ha ignorato sistematicamente tutte le proposte e contributi di Sinistra Italiana inviati in questi mesi su temi importanti e critici come la viabilità tra Salerno e Pontecagnano, Il Grande Progetto Difesa del Litorale, il monitoraggio degli inquinanti ambientali al centro di Pontecagnano, sulla sicurezza e tanti altri. Una proposta di Fratelli D'Italia alquanto discutibile riguardante una riqualificazione urbana di alcune strade del centro cittadino, visto il degrado urbano del resto del territorio comunale, ha avuto un notevole spazio in Consiglio Comunale con elogi e ringraziamenti da parte di Giuseppe Lanzara, forse per esprimere profonda gratitudine per l'apertura di FdI all'impianto di Compostaggio.
Questa deriva di destra è stata confermata dalla totale chiusura da parte di Lanzara a qualsiasi dibattito sulle scelte ormai fatte circa la localizzazione sul nostro territorio di un impianto di compostaggio industriale. In pratica ha affermato: o fate quello che diciamo noi o non si discute. Noi ci opporremo fermamente a questa scelta in quanto riteniamo che soluzioni alternative migliori ci sono a partire dall'utilizzo dell'impianto di compostaggio di Salerno, attualmente sottoutilizzato.
Bene la riconversione di Sardone al trattamento del rifiuto secco e RAEE, bene alla chiusura o alla riconversione di Ostaglio, bene ad un piccolo impianto di compostaggio aerobico per il trattamento dell'organico solo del nostro comune, 4000 tonnellate annue massimo. Ribadiamo che il nostro territoro non ha un tessuto urbano, agricolo e archeologico tale da poter ospitare un impianto per il trattamento industriale di rifiuti organici.
Appoggeremo e promuoveremo tutte le iniziative pubbliche che associazioni, comitati e altre forze politiche vorranno mettere in atto per aprire un dibattito serio e favorire azioni per la tutela del nostro territorio.
(Sinistra Italiana Pontecagnano Faiano)



Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 12:56 commenti(0) -

Vittorio Brumotti testimonial del nuovo spot del PNCVDA

VALLO DELLA LUCANIA. Vittorio Brumotti testimonial del nuovo spot del Parco Nazionale del Cilento, Diano e Alburni. Le riprese prenderanno il via lunedì mattina. Il campione di bike trial ed inviato di Striscia la notizia, in sella alla sua inseparabile bici ed accompagnato dal presidente del Parco Tommaso Pellegrino, visiterà le bellezze della seconda area protetta più grande d’Europa. Un tour nel Cilento per raccontare in modo originale e spontaneo l’immenso patrimonio naturalistico, artistico e culturale del Parco, con particolare attenzione ai territori meno conosciuti, ma non per questo meno straordinari. Dal Golfo di Policastro al Bussento, dal Vallo di Diano agli Alburni, dalla Valle del Calore al Cilento. Il biker incontrerà sulla sua strada monumenti, cattedrali, oasi, castelli, borghi, aree marine e palazzi storici.  “Siamo  orgogliosi di poter affidare ad un testimonial di grande valore come Vittorio Brumotti la promozione del nostro Parco attraverso uno spot – ha dichiarato il presidente del Parco, Tommaso Pellegrino – Brumotti rappresenta il testimonial ideale, amante della natura, dello sport e sempre pronto a scendere in campo in difesa dell’ambiente”. In attesa della realizzazione dello spot sarà possibile seguire in diretta il viaggio dell’inviato del Tg satirico di Canale 5  attraverso i suoi account ufficiali Instagram (@brumottistar), Facebook (Abbombazza 100% Brumotti), Youtube (Vittorio Brumotti Italy) e Twitter (@brumottistar) sui quali Brumotti caricherà anche foto e video per raccontare le tappe e i momenti più salienti. La campagna di comunicazione è realizzata dal Parco Nazionale del Cilento, Diano e Alburni con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente.
(Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni)




Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 12:52 commenti(0) -

Le istituzioni vicino ai cittadini di Battipaglia

A seguito della riunione tenutasi presso la Casa Comunale di Battipaglia alla presenza del signor Vice-Presidente della Regione Campania e Assessore all'Ambiente, On. Fulvio Bonavitacola, è stata concordata, fra Provincia di Salerno, Ente d'Ambito Gestione Rifiuti (EDA) e Comune di Battipaglia la convocazione di una riunione urgente (già notificata) per Lunedi 16 settembre alle ore 11,00 presso Palazzo S. Agostino, sede della Provincia di Salerno, con riferimento ai provvedimenti da adottare per la tutela ambientale e l'approvazione del criterio localizzativo "Fattore di Pressione".
L'invito da parte dell'Ente d'Ambito Gestione Rifiuti è stato esteso quindi al Comune di Battipaglia, alla Provincia di Salerno, al Consorzio ASI e per conoscenza, alla Regione Campania e alla Prefettura di Salerno.
La seduta di lunedì 16 settembre è finalizzata all'adozione della proposta di delibera di moratoria/divieto di autorizzazione e/o ampliamento di nuovi impianti di trattamento rifiuti per saturazione del territorio di Battipaglia, così come già deliberato dall'Amministrazione Francese.
Le istituzioni sono accanto alla città di Battipaglia. "C'è la volontà di un impegno condiviso - dichiara il Presidente della Provincia, Michele Strianese - di risolvere, in sinergia con l'EDA, la delicata e importantissima questione. Voglio tranquillizzare tutti i cittadini di Battipaglia sull'impegno totale, da parte di tutti noi, di risolvere nell'interesse del territorio. Battipaglia sicuramente ha dato tanto in termini ambientali e va assolutamente tutelata."
Il testo del presente comunicato è stato sottoscritto dal Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, dalla Sindaca del Comune di Battipaglia, Cecilia Francese, e dal Direttore Ente d'Ambito Gestione Rifiuti (EDA), Bruno Di Nesta.
(Provincia di Salerno)




Inserito da Golfonetwork domenica 15 settembre 2019 alle 12:20 commenti(0) -

Notizie flash (14/9/2019)

Scario- Grosso incendio sulla collina di Spineto: distrutti ettari di macchia mediterranea, residenti della zona evacuati.

Sapri- Ritornano balneabili le acque marine del litorale di Camerelle.


Inserito da Golfonetwork sabato 14 settembre 2019 alle 19:28 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica