NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Sanza: parte ufficialmente l'attività della Consulta del Commercio

Sanza- Parte ufficialmente l’attività della Consulta del Commercio. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale su impulso del Consigliere delegato al Commercio, Antonella Confuorto, è stata discussa ed approvata nella serata di ieri, 21 settembre, nell’ambito dell’incontro che si è tenuto presso l’aula consiliare del comune finalizzato ad analizzare le problematiche riguardanti il comparto commerciale locale. Presenti all’incontro decine di commercianti, artigiani ed imprenditori locali in un confronto aperto sulle necessità di “fare squadra” e lavorare ad un progetto complessivo di rilancio del comparto commerciale. “Riteniamo la nascita della Consulta un importante strumento di coesione sociale che ci permetterà di varare al più presto un Piano di rilancio del settore commerciale, strategico per la nostra economia – ha affermato il Consigliere delegato Antonella Confuorto – siamo soddisfatti per la condivisione e per le numerose adesioni. Credo che questa potrà certamente essere una buona occasione per rinnovare la collaborazione fra l’amministrazione comunale e le numerose attività commerciali. È anche l’occasione per creare unità in un momento con difficoltà economiche notevoli. Serve unione per superare la crisi e serve soprattutto buona volontà” ha aggiunto Confuorto. La crisi del commercio al dettaglio purtroppo non si ferma. Nel 2016 il settore ha registrato, rispetto al 2010, una diminuzione delle vendite basata sulla mancanza di liquidità delle famiglie, si stima in almeno 300 euro di spesa in meno per famiglia. A crollare sono soprattutto le vendite dei negozi della distribuzione tradizionale. A tal riguardo il Consigliere Confuorto si è fatto portavoce di un’altra iniziativa che potrà essere attivata nell’immediatezza “Spendiamo a Sanza”, una formula con incentivi al consumo per sostenere il piccolo commercio locale. Sul fronte dello sviluppo turistico, infine, si sta lavorando ad un Piano di promozione locale e durante l’assemblea si è proceduto all’aggiornamento del censimento dei posti letto disponibili in previsione dell’organizzazione generale di un progetto turistico culturale che inizierà ad aprile 2018.

(Comune di Sanza)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 21:22 commenti(0) -

Capaccio Paestum: 7° Meeting della Veterinaria Salernitana
7° Meeting della Veterinaria Salernitana, martedì 26 settembre la presentazione a Capaccio Paestum
Martedì 26 settembre 2017, alle ore 10.00, presso la Sede di Rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum (Sa), sita in Piazza Basilica Area Archeologica Paestum, si terrà la conferenza stampa di presentazione del 7° Meeting della Veterinaria Salernitana. L’evento, promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, si svolgerà venerdì 29, sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre 2017, presso l’Hotel Ariston
Si terrà martedì 26 settembre 2017, alle ore 10.00, presso la Sede di Rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum (Sa), sita in Piazza Basilica Area Archeologica Paestum, la conferenza stampa di presentazione del 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, evento formativo promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno.
L’iniziativa è in programma venerdì 29, sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre 2017 presso l’Hotel Ariston di Capaccio Paestum, sito in Via Laura 13. Dal titolo «Il Mezzogiorno riparte con i veterinari: strategie di sviluppo della professione a supporto della società», l’evento (fortemente voluto dal Presidente Orlando Paciello e da tutto il Consiglio dell’Ordine) si rivolge ai professionisti ed ai player di maggiore interesse del mondo della Veterinaria per discutere su temi come “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali”, “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali” e “Tutela giuridica dei prodotti agroalimentari di qualità, tipici e tradizionali”.
Tutti i dettagli sul 7° Meeting della Veterinaria Salernitana saranno rivelati nel corso della conferenza stampa di martedì 26 settembre, alla quale interverranno:
- Francesco Palumbo, Sindaco di Capaccio Paestum;
- Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno;
- Giovanni Bruno, Presidente Regionale FMV;
- Claudio Mucciolo, Responsabile U.O. Veterinaria di Capaccio;
- Dionisio Del Grosso, Vice Presidente dell’Associazione Buiatri Campani;
- Claudio Amore, Consigliere dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno;
- Carmine D’Alessio, Ceo dell’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.
Promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, il 7° Meeting della Veterinaria Salernitana gode del patrocinio di: FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani), ENPAV (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinari), SIMeVeP (Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva), SIVeMP (Sindacato Italiano Veterinari Medicina Pubblica), SISVet (Società Italiana delle Scienze Veterinarie), Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ASL Salerno, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Comune di Capaccio Paestum, Consiglio Regionale della Campania, Provincia di Salerno, Confindustria Salerno, Confartigianato Salerno, Coldiretti Salerno, Banco Alimentare Campania ONLUS, Associazione Buiatri Campani e Ordine dei Farmacisti della Provincia di Salerno.
(Lello Pisapia - Michele Lanzetta)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 20:53 commenti(0) -

Decisione bis del Tribunale del Riesame Salerno, l´appello di Angelo Matrone

Decisione bis del Tribunale del Riesame sull’operazione “Sarastra”, l’appello di Angelo Matrone alle forze pulite del centrodestra. “Le notizie della magistrature sono l’ennesimo schiaffo alla nostra Scafati. Ora uniamoci per diventare un’alternativa credibile alla sinistra e non arrivare impreparati alle prossime elezioni.
“Le notizie giunte dal Tribunale del Riesame di Salerno sono l’ennesimo schiaffo a una comunità che nel 2008 aveva creduto in un progetto politico. Adesso il centrodestra deve voltare pagina. Le questioni di un singolo uomo non possono tenere impantanato il futuro di Scafati”. Così Angelo Matrone, già consigliere comunale della città dell’Agro, ha commentato la sentenza depositata questa mattina in merito all’inchiesta Antimafia denominata “Operazione Sarastra”. Da qui l’appello alle varie anime del centrodestra. “Il compito adesso è davvero arduo: ricostruire un’anima politica che è finita nelle aule di tribunale” ha spiegato Matrone. “Serve la massima unità per convincere gli scafatesi che una svolta a destra con programmazione e nuove idee è possibile. Si può ancora essere un’alternativa alla sinistra. Ecco perché chiedo a tutti gli attori del centrodestra di fare sintesi attorno a un tavolo e non arrivare impreparati alle prossime elezioni Amministrative. Il Riesame ci ha riconsegnato uno scenario catastrofico di Scafati. Serve ricostruire subito”.
(Ufficio comunicazione Angelo Matrone)


Angelo Matrone


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 20:40 commenti(0) -

Meetup Salerno: via la segnaletica contro legge in via G. Negri

Il buonSenso Unico
Meetup Salerno: “via la segnaletica contro legge in via G. Negri!”

La nostra modalità di partecipazione al progresso di Salerno intende perseguire la conoscenza degli atti e delle norme da cui dovrebbero scaturire le azioni di ogni cittadino che, data l’attuale confusione informativa, non è garantito nei suoi diritti.
Ecco perché abbiamo inviato una serie di quesiti agli organi istituzionali prescelti alla salvaguardia dei nostri diritti.
In dettaglio ci siamo rivolti alle istituzioni per ottenere alcune risposte a dei quesiti fondamentali per chiarire aspetti legati alla viabilità in “zona Carmine”.
Abbiamo considerato che lungo la via G. Negri, per il contromano delle Forze di Polizia, non vi è alcuna corsia riservata, quindi i due sensi di marcia contrapposti si svolgono su un’unica corsia disponibile. Questa promiscuità, così come dimostrano i recenti eventi, risulta essere molto pericolosa.
Inoltre ai conducenti che provengono da via Paglia è consentito l’accesso su via Lanzalone, per questi risulta quindi inutile l’eccezione al senso unico in via Negri posta dopo pochi metri. Questa prescrizione incentiva solamente l’attraversamento della stessa via Paglia, in violazione alla segnaletica installata, dei i veicoli provenienti dalla via Centola.
L’Ente proprietario delle strade in oggetto è il comune di Salerno e l'apposizione dei segnali stradali necessitano, in base agli articoli del Codice della Strada, di un'ordinanza motivata emessa dall’ente proprietario della strada. L’ordinanza numero 269 del 20 novembre 2008 motiva, in modo oltremisura riduttivo, così il doppio senso di circolazione per tutti i “veicoli di forze di polizia” in via Giovanni Negri: “Detto provvedimento viabilistico consentirà di evitare in particolare modo durante le “ore di punta” il tortuoso transito veicolare attraverso via Manganario”.
A fronte di questa entropica situazione, dettata apparentemente più dal “gusto del privilegio” che dall’interesse verso i cittadini, abbiamo chiesto se il Comune fosse autorizzato a derogare, e quindi a violare, quanto stabilito dal codice della strada con la propria ordinanza, se la segnaletica impiegata è conforme al Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada, ed inoltre se il senso contrario per una specifica categoria di veicoli sia possibile consentirlo in presenza di un’unica corsia e, in questo caso, se sia stato correttamente segnalato con informativa adeguata.
Per questo abbiamo sollecitato gli Enti preposti, ad un sopralluogo per la verifica della validità giuridica e della correttezza tecnica di tale regolamentazione della circolazione stradale.
La nostra sollecitazione intende salvaguardare l’interesse collettivo e la sicurezza, prevenire ulteriori sciagurate scelte errate di disciplina della circolazione stradale realizzate per miseri interessi privati.
(Il Meetup Amici di Beppe Grillo di Salerno)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 20:37 commenti(0) -

Notizie flash

Battipaglia- Arrestati due giovani per spaccio di droga.

Piana del Sele- Debellata una banda di ladri di trattori: arrestate nove persone dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli.

Giungano- Operaio di 25 anni di Capaccio-Paestum ferito sulla S.P. 137. L'uomo è stato investito da un veicolo mentre sistemava la segnaletica; è attualmente ricoverato, in prognosi riservata, all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania.


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 13:55 commenti(0) -

Salerno: il turismo sostenibile come strumento di sviluppo

“Il turismo sostenibile come strumento di sviluppo”
Si celebra a Salerno la World Tourism Day 2017
Mercoledì 27 settembre ore 18:00 Eco Bostrot Salerno

L’Università Popolare Interculturale UPI, con il suo Dipartimento Turismo e la Federazione Nazionale Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia (ACTItalia) aderiscono da anni all’importante celebrazione della “World Tourism Day”, la Giornata Mondiale del Turismo. L'iniziativa è promossa dall'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT), un organismo speciale delle Nazioni Unite che rappresenta la principale istituzione internazionale nel campo turistico.
La “World Tourism Day” è celebrata a livello mondiale ogni 27 settembre, data  scelta in coincidenza con un' importante pietra miliare per il turismo mondiale, l'anniversario dell'adozione dello statuto dell’Organizzazione Mondiale del Turismo il 27 settembre 1970.
La Giornata Mondiale del Turismo è un’occasione di dialogo tra i maggiori rappresentanti del turismo mondiale: una giornata dedicata al confronto, al dibattito e alla progettazione di interventi.
Il suo scopo è quello di promuovere la consapevolezza tra la comunità internazionale circa l'importanza del turismo e del suo valore sociale, ambientale, culturale,  politico ed economico. L'evento si propone di affrontare le sfide globali delineate negli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite (MDG) e per evidenziare il contributo che il settore turistico può dare per raggiungere questi obiettivi. “World Tourism Day” è una celebrazione di questa interazione unica e mira a promuovere la comprensione dei valori della diversità culturale e attirare l'attenzione sull'importanza di preservare e promuovere le culture del mondo in tutte le loro forme.
Ogni anno viene data centralità ad un tema differente. Per il 2017 il tema prescelto è “Il turismo sostenibile come strumento di sviluppo” in linea con l’Assemblea Generale delle nazioni Uniti che ha dichiarato il 2017  Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo.
"La competitività del turismo -  sostiene Silvana Magali Rocco Responsabile Dipartimento Tursimo di UPI -  è strettamente correlata alla sua sostenibilità in quanto la qualità delle destinazioni turistiche dipende in misura considerevole dalla qualità ambientale, culturale e dalla integrazione con  le comunità locali".
"L'utilizzo responsabile delle risorse naturali, la considerazione dell'impatto ambientale delle attività (produzione di rifiuti, pressione esercitata su acqua, suolo e biodiversità, ecc.), l'impiego di energie "pulite", la protezione del patrimonio e la salvaguardia dell'integrità naturale e culturale delle destinazioni turistiche, la qualità e durata dei posti di lavoro creati, le ripercussioni economiche locali o la qualità dell'accoglienza rappresentano - sottolinea Walter  Iannotti Presidente dell’UPI - i diversi aspetti del turismo sostenibile. Questi principi li ritroviamo in linea di massima nelle strategie turistiche adottate a livello nazionale e regionale, anche se non sono sufficientemente tradotti in azioni concrete".
Il Dipartimento Turismo di Upi in stretta collaborazione con UPI Green (il Dipartimento di Ecologia e green economy di UPI) lancia in occasione della World Tourim Day 2017 il progetto “GO GREEN – Piattaforma dei viaggiatori consapevoli” e il “Passaporto del turista responsabile”, con lo scopo di divulgare il principio secondo il quale singole e semplici azioni individuali  possono aiutare l'ambiente e la società e ricordare il potere dei viaggi e del turismo di essere d'impulso per la crescita economica e per lo sviluppo eco sostenibile di un territorio. Le iniziativa promosse da UPI verranno presentate a Salerno presso l’Eco Bistrot il 27 settembre alle ore 18:00 con la partecipazione di operatori turistici e amministratori locali.
"1800 milioni di viaggiatori sensibilizzati verso un turismo responsabile e consapevole -  ha dichiarato Silvana Magali Rocco -  può essere uno stimolo per il mercato in quanto essi stessi possono indirizzare gli operatori turistici e gli imprenditori del settore verso un adeguamento eco-sostenibile delle strutture ricettive e delle offerte turistiche e attivare azioni per favorire e promuovere un turismo fruibile per tutti.  Il turista infatti  come tutti i consumatori, può indirizzare  il mercato e creare il cambiamento.  La  domanda turistica di sostenibilità ambientale si traduce nel breve periodo, nell'offerta di prodotti e servizi  sempre più rispettosi dell'ambiente generando green economy. Il rilancio del settore turistico dipende, in modo decisivo dall’adeguamento della qualità dell’offerta e dalla sua specializzazione,  quindi  dalla valorizzazione, attraverso la predisposizione di standard di eccellenza dell’offerta sempre più attenta al rispetto dell'ambiente e in un’ottica di sistema, delle risorse culturali e naturalistiche. Quindi l’accrescimento della consapevolezza ambientale e la maggiore accettazione della conservazione della natura come uso del territorio proficuo e adeguato (sia tra i turisti che tra gli operatori del settore) deve tradursi in azioni concrete".
Salerno, 22 settembre 2017
(UPI - Università Popolare Interculturale)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 13:27 commenti(0) -

Puliamo il Mondo - XXV edizione – 22-23-24 settembre 2017

Puliamo il Mondo - XXV edizione – 22-23-24 settembre 2017 nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni
L'Ente Parco e Legambiente chiamano all’appello migliaia di studenti e volontari
L’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni anche quest’anno, come negli anni scorsi, ha aderito alla campagna di volontariato ambientale nazionale, organizzata da Legambiente consegnando ai Comuni del Parco più di 1300 kit, per effettuare la pulizia di aree degradate per la presenza di rifiuti.
L'Ente partecipa a questa importante iniziativa, fungendo da “centrale operativa” per il territorio compreso nell'area protetta, mediante la distribuzione dei kit, che saranno utilizzati, da bambini e adulti, per la raccolta dei rifiuti e la pulizia dei siti individuati dai Comuni.
“Un grande evento di cittadinanza attiva che chiama a raccolta i cittadini di tutte le età, le scuole e le amministrazioni locali, che contribuisce a rinsaldare il rapporto tra l’ambiente e i cittadini ed a rendere ancora più belle le piazze, i parchi pubblici, i fiumi e le spiagge del nostro territorio, perché pulire un sito rappresenta il modo migliore per comprendere l'importanza di preservarlo da ulteriore degrado”, ha dichiarato il Presidente dell’Ente Parco Tommaso Pellegrino.
L’Ente Parco, sostiene fortemente questa iniziativa, con il duplice scopo di restituire decoro ad alcune aree, spesso invase dai rifiuti abbandonati da chi fruisce l’area parco, e di svolgere un’attività di educazione ambientale nei confronti delle nuove generazioni, perché acquisiscano comportamenti corretti da adottare quando ci si trova in natura e soprattutto perché imparino ad amare e tutelare il loro territorio apprendendo, tra l’altro, l’importanza dei parchi e delle aree protette”, conclude il Presidente Pellegrino.

Luoghi e programmi della Manifestazione nel Parco
L’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni si dimostra, ancora una volta, presente sul territorio e pronto ad attuare quei percorsi volti a salvaguardare la biodiversità e valorizzare un territorio ricco di suggestive visioni paesaggistiche.
Da venerdì 22 a domenica 24 settembre tantissime le iniziative in programma nell'area protetta. Torna in questo week-end, la XXV edizione di “Puliamo il mondo”, uno tra i più grandi appuntamenti di volontariato ambientale. L'iniziativa. organizzata dall'Ente Parco, in collaborazione con le Amministrazioni comunali, Legambiente e associazioni di volontariato ambientale, quest'anno proporrà diverse iniziative, in più di venti comuni dell’area del Parco. La manifestazione prenderà il via nella mattinata di venerdì 22 settembre in ben 12 comuni. A Sassano, Monte San Giacomo, Pertosa, Castellabate, Roccadaspide, Felitto, Sessa C., Centola, Castel San Lorenzo, Celle di Bulgheria, Laureana e Prignano C., più di 800 alunni della scuola primaria e secondaria di I grado, insieme ai 150 volontari, saranno impegnati nella pulizia di parchi, aree verdi e sentieri. Nella stessa mattinata, nei comuni di Castellabate e Centola-Palinuro, 250 tra alunni e volontari, si prodigheranno nella pulizia delle spiagge. Nella mattinata di venerdì 23 settembre, 350 tra alunni e volontari effettueranno la pulizia di parchi ed aree attrezzate, nei comuni di Roscigno, Cicerale, Cuccaro Vetere, Castellabate e Centola-Palinuro. Domenica 24 settembre, 65 tra alunni e volontari, si distingueranno nella pulizia di aree attrezzate e sentieri pedonali. Il 30 settembre, 50 alunni dell’Istituto comprensivo di Piaggine saranno impegnati nella rimozione dei rifiuti lungo i sentieri. Il 6 ottobre, un centinaio di alunni di Torchiara saranno impegnati nella pulizia di aree ricreative e nella rimozione rifiuti sparsi lungo le vie del centro storico. Il 7 ottobre sarà la volta di 120 studenti di Sala Consilina, che si cimenteranno nella raccolta dei rifiuti presenti lungo le sponde del fiume Tanagro. L’ultimo appuntamento in programma è quello previsto il 27 ottobre ad Ogliastro C., in quella occasione, un centinaio di alunni entreranno in azione per rimuovere i rifiuti sparsi nelle aree ricreative e lungo le strade.
(Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni)



Inserito da Golfonetwork venerdì 22 settembre 2017 alle 10:32 commenti(0) -

Notizie flash

Salerno- La citta oggi festeggia San Matteo: tantissimi fedeli presenti alla processione.

Padula- Deceduto il preside Franco Vitale, aveva 69 anni.

Montecorvino Rovella- Arrestato dai Carabinieri Enrico Rizzo, 26 anni di Bellizzi, per spaccio di droga.

Pontecagnano- Incidente stradale: morto un uomo di 80 anni.


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 settembre 2017 alle 21:45 commenti(0) -

Assistenza ai pazienti politraumatizzati, caos all´ospedale di Nocera Inferiore

Assistenza ai pazienti politraumatizzati, caos all’ospedale di Nocera Inferiore. Il sindacalista della Uil Fpl, Biagio Tomasco: “La rete è solo sulla carta. Al momento rispettano le direttive regionali solamente Salerno e Vallo della Lucania, ma anche qui ci sono le carenze gravi come quelle legate ai mezzi. Poi serve anche la formazione continua per tutto il personale”.
Niente istituzione del "Trauma Team" all'ospedale di Nocera Inferiore. La denuncia arriva dalla Federazione poteri locali della Uil Salerno che, in una lettera aperta ai manager dell'Asl, evidenzia la criticità registrata al presidio "Umberto I". "La rete è solo sulla carta. Attualmente risulta che il solo presidio di Vallo della Lucania abbia ottemperato a quanto richiesto dal Commissario ad Acta per la sanità in Campania, Vincenzo De Luca", ha detto Biagio Tomasco, sindacalista della Uil Fpl provinciale. "Al momento il presidio di Nocera Inferiore ancora non ha prodotto alcun documento circa l’istituzione del "Trauma Team". Considerato che tutto questo rappresenti un punto fondamentale per l'offerta sanitaria provinciale e regionale, e considerando che la nota firmata da De Luca imponeva una tempistica stringente per la costituzione del "Trauma Team", non si comprendono appieno le motivazioni che hanno indotto la direzione sanitaria dell'ospedale di Nocera Inferiore a non procedere in tal senso".
Gli unici esempi virtuosi in tema sono il "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno e il "San Luca" di Vallo della Lucania. Tuttavia, anche in questo caso, non mancano le criticità. Problemi che Tomasco solleva, in particolare, per quanto riguarda l'ospedale vallese. "Per il "Trauma Team" al "San Luca" non sono previste le procedure di timing in caso di paziente politraumatizzato, ovvero chi, come e quando debba intervenire in successione sulla persona ricoverata", ha affermato Tomasco.
"Inoltre, non sono state individuate le linee guida operative previste nella nota diramata da De Luca". Dunque, per la gestione del trauma serve personale addestrato, che l'Asl non ha secondo i rappresentanti sindacali. "Attualmente nell’Azienza sanitaria di Salerno non sono stati attivati corsi di perfezionamento e aggiornamento sul trattamento del paziente politraumatizzato, cosa per cui è auspicabile che la struttura formazione organizzi, insieme al dipartimento dell’Azienda Universitaria di Salerno, un corso di aggiornamento permanente per tutto il personale in particolar modo per gli operatori di area critica". Note dolenti anche per quanto riguarda le attrezzature necessarie per la nascita del "Trauma Team". "Attualmente nei locali del Pronto soccorso di Salerno e in quello di Vallo della Lucania non vi sono area attrezzata di accettazione per il trauma, le cosiddette "shock room", comprendente almeno due postazioni per la stabilizzazione respiratoria e circolatoria e per le procedure chirurgiche di emergenza, di controllo della via aerea, dello pneumotorace e delle emorragie", ha spiegato Tomasco. "Infine, sulle due sale operatorie contigue multifunzionali, per interventi di chirurgia generale d'urgenza, chirurgia ortopedica e eventuali interventi connessi con il trattamento del traumatizzato, solo Vallo della Lucania potrebbe rispettare le direttive di De Luca se le strutture fossero adeguatamente attrezzate. Ma al momento lo è una sola. C'è poi da capire perché non risultano attivate linee guida e protocolli, concordate con l’Azienda universitaria di Salerno per il trasporto in urgenza, a mezzo elicottero o ambulanza rianimativa, del paziente politraumatizzato verso il centro Centro Trauma ad elevata specializzazione competente per territorio, ovvero il "Ruggi d’Aragona". Tutto questo porta la Uil Fpl a pensare che fino a quando la Regione Campania non attiverà tutte le procedure per il completamento delle reti dell’emergenza e di quelle tempo dipendenti, nonché l’istituzione dell’Agenzia Regionale per l’Emergenza, gli errori, i disguidi e le incomprensioni tra i vari settori dell’assistenza non potranno essere facilmente superati".
(Uil Fpl Salerno)


Biagio Tomasco


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 settembre 2017 alle 18:51 commenti(0) -

L.I.C.E.O. Art & Fabbrica Salerno: si presentano i risultati

I progetti "Laboratori di Impresa Creativa Europea e Orientamento in Arte" a titolarità  del Liceo Artistico Sabatini Menna, finanziato dal Programma Regionale ScuolaViva, e "Fabbrica Salerno", a titolarità del Comune di Salerno, finanziato dal programma ComuneMenteGiovane della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'ANCI, concludono l'iter attuativo.
Venerdì 20 settembre 2017 alle ore 9,30 a Palazzo di Città a Salerno saranno illustrati i progetti promossi da giovani under 35 salernitani, tra cui gli studenti del Liceo Artistico Salernitano che sono anche   vincitori di premi previsti dal concorso di idee Fabbrica Salerno.
Risultati conseguiti grazie all'organizzazione di una rete territoriale tra Scuola, Ente, Imprese e Associazioni seguita e sostenuta dall'Assessore alle Politiche Sociali Nino Savastano, dall'Assessore al Bilancio e Turismo del Comune di Salerno Roberto De Luca e dalla dirigente scolastica Ester Andreola.
I progetti attivati e le strategie definite, che saranno illustrati a Palazzo di Città alla presenza del Sindaco Vincenzo Napoli e di altri Referenti Istituzionali, hanno consentito di confermare la rete attraverso la pianificazione di ulteriori iniziative progettuali che garantiranno continuità in materia di valorizzazione delle idee creative e innovative dei giovani talenti salernitani.
Una best practice che deve invogliare a riconsiderare l'importanza dell'inserimento concreto dei giovani studenti e delle scuole nella vita sociale, economica e politica, anche operando in rete sui territori, come dimostrato dalla collaborazione tra Officina delle Imprese, Fabbrica Salerno, Think Tank Sassano e Ufficio Europa di Teggiano nella pianificazione e nell'attuazione dei progetti "L.I.C.E.O. Art" e "Fabbrica Salerno".   
Una bella formula di cooperazione per sostenere  l'occupazione e lo sviluppo di innovativi processi di crescita inclusiva in provincia di Salerno che mette al centro dei processi i giovani e le scuole chiamati a dare il loro contributo creativo per il territorio del futuro.
Salerno 21 settembre 2017.
(Fabbrica Salerno)



Inserito da Golfonetwork giovedì 21 settembre 2017 alle 18:42 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica