NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Montesano sulla Marcellana: sequestrato un caseificio

Montesano sulla Marcellana- I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montesano sulla Marcellana, nell’ambito di specifiche attività di controllo volte al contrasto delle pratiche illecite nel settore agroalimentare e gestione del ciclo dei rifiuti hanno verificato i requisiti di un’azienda lattiero-casearia nel comune di Montesano S.M.
Il controllo condotto dai militari con l’ausilio di personale dell’ASL e dell’Ispettorato Centrale Repressioni Frodi di Salerno, ha fatto emergere la circostanza che il caseificio,  destinatario di un provvedimento di chiusura emesso dall’ASL nel 2017 per carenze igienico-sanitarie, non aveva ottemperato al provvedimento e si presentava infatti in carenza di adeguamento alle prescrizioni ed in violazione delle norme igienico-sanitarie. I militari hanno inoltre accertato che i rifiuti prodotti dall’attività venivano sversati su di un suolo adiacente su cui hanno anche trovato vasche esterne di raccolta. All’esito dei controlli hanno posto sotto sequestro penale i macchinari e l’intera struttura adibita ad opificio per la produzione di latticini, nonché le vasche esterne di raccolta dei reflui ed il fondo adiacente. Sequestrati inoltre circa 450 kg di prodotti lattiero-caseari e 17 quintali di latte, prodotti presso la struttura ed in pessimo stato di conservazione, e circa 40 kg di prodotti finiti in via di consegna ed altri 20 kg tempestivamente ritirati dal mercato. Le evidenze investigative rilevate dai militari sono state condivise dall’Autorità Giudiziaria che ha tempestivamente convalidato il sequestro. Denunciate a piede libero due persone responsabili a vario titolo dell’attività illecita per carenze igienico-sanitarie e di smaltimento di rifiuti.
(Carabinieri Forestale)


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 novembre 2019 alle 19:22 commenti(0) -

Violenza di genere in crescita, l´Italia non è un paese per donne

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall'Onu con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre 1999. Adottata dall'Assemblea Generale, parla di violenza contro le donne come di "uno dei meccanismi sociali cruciali per mezzo dei quali le donne sono costrette in una posizione subordinata rispetto agli uomini".
Purtroppo l'ultimo Rapporto Eures 2019 su "Femminicidio e violenza di genere in Italia" dimostra che in questi anni la situazione non è migliorata.
"L'Italia non è un Paese per donne - dichiara il Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese - Gli ultimi dati del Rapporto Eures 2019 sono agghiaccianti. Solo nei primi dieci mesi del 2019 sono state uccise 94 donne, quasi una ogni tre giorni. E nel 2018 le vittime femminili hanno raggiunto il valore più alto mai censito in Italia, 142 donne uccise, di cui 119 in famiglia. Dal 2000 a oggi i femminicidi in Italia sono 3.230, di cui 2.355 in ambito familiare e 1.564 per mano del proprio compagno o ex.
Colpisce leggere che tutta la violenza di genere in Italia è in crescita. Quindi non solo i femminicidi, ma aumentano in maniera preoccupante stalking, violenze sessuali, abusi, maltrattamenti, reati quasi tutti commessi in ambito familiare, affettivo o all'interno di una relazione di coppia.
Sono profondamente convinto che azzerare la violenza contro le donne sia una battaglia culturale, prioritaria per tutti noi. La salvaguardia di pari diritti umani e civili e quindi dell'autodeterminazione femminile, la tutela della sicurezza e della serenità di tutte le donne, deve essere un baluardo di civiltà imprescindibile. Se non partiamo da questo non potremo mai considerarci civili.
Mi sconvolge infine che la violenza spesso nasca in ambito domestico. Chi compie questi reati sono uomini compagni o ex, padri, fratelli, all'interno quindi di un nucleo familiare che non è in grado di rispettare e tutelare la figura femminile. Violenza e patriarcato oggi sono inaccettabili. È necessaria una rivoluzione culturale che promuova ovunque relazioni non discriminatorie e rispetto delle differenze di genere.
E noi che abbiamo incarichi politici, ancora di più abbiamo la responsabilità di costruire nuovi modelli culturali, di fare scelte che orientino il cambiamento, con urgenza, perché questi dati non sono degni del nostro Paese."
Salerno, 22 novembre 2019
(Maria Rosaria Greco)



Inserito da Golfonetwork venerdì 22 novembre 2019 alle 18:33 commenti(0) -

Notizie Flash (22/11/2019)

Angri- Bomba carta davanti all'ingresso di una cooperativa di pulizie. L'esplosione è avvenuta durante la notte. Sull'episodio indagano le forze dell'ordine.

Santa Maria di Castellabate- Leggera scossa di terremoto di magnitudo 3.1 alle ore 4:33. Il sisma è stato avvertito dalla popolazione lungo la costa cilentana nord.

Montesano sulla Marcellana- Sequestrato un caseificio per carenze igienico-sanitarie e sversamenti illeciti: denunciate due persone.

Giungano- Donna di 42 anni, originaria di Giungano, investita sulle strisce pedonali a Roma da un furgone: morta. La vittima è Alessia Marino.


Inserito da Golfonetwork venerdì 22 novembre 2019 alle 12:24 commenti(0) -

Torchiara: Lunedì 25 Novembre 2019 Festa dell´Albero
La Festa dell'Albero a Torchiara: un'occasione di crescita e confronto!
A Torchiara torna la Festa dell'Albero. Lunedì 25 Novembre 2019 i volontari del Circolo Legambiente "Ancel Keys" Torchiara-Alto Cilento coinvolgeranno gli alunni della Scuola Primaria di Copersito Cilento in una serie di attività. Si inizierà con i laboratori didattici in classe sull'importanza degli alberi.
A Mezzogiorno, poi, nei pressi dell'edificio scolastico, è prevista la piantumazione di due alberi, dedicati ai bambini nati nel 2018. Quest'anno il Comune di Torchiara ha creduto ancor di più all'iniziativa, donando 200 piantine di mirto agli alunni della scuola primaria.
"La Festa dell'Albero è sempre un'occasione di incontro e di confronto." spiega Adriano Maria Guida, Presidente del Circolo Legambiente "Ancel Keys" Torchiara- Alto Cilento, " Piantare un albero vuol dire dar vita a un processo di crescita non solo individuale, ma anche per il pianeta. Fin da piccoli bisogna saper imparare a voler bene al proprio mondo e a capirne l'importanza. Gli alberi sono il polmone del nostro pianeta. Un piccolo gesto vale molto di più di quel che sembra. Un grazie particolare va all'amministrazione di Torchiara che, anche quest'anno, ha creduto all'iniziativa con un prezioso dono per la collettività."
(Barbara Maurano)



Fare clic sull'immagine per ingrandire



Inserito da Golfonetwork venerdì 22 novembre 2019 alle 10:05 commenti(0) -

Contrasto alla violenza di genere: incontro Polizia, Magistrati e Avvocati

Salerno- Si è svolto stamattina presso il Salone Azzurro della Prefettura di Salerno un incontro sulle novità legislative, introdotte dalla legge nr. 69/2019, cd. “Codice Rosso” in materia di reati di violenza di genere, dedicata al personale della Polizia di Stato impegnato quotidianamente nei servizi di polizia giudiziaria tesi al contrasto di tale tipo di reati. Dopo l’indirizzo di saluto ai partecipanti del Prefetto, Dott. Francesco Russo, ed il benvenuto ai relatori del Questore di Salerno, Dott. Maurizio Ficarra, hanno preso la parola i relatori invitati. Il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Salerno, Dott.ssa Patrizia Imperato, ha diffusamente trattato delle norme procedurali e sostanziali previste dalla normativa attuale per la tutela delle vittime di reato appartenenti alle cd. “fasce deboli”.  A seguire il Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, Dott. Rocco Alfano, ha illustrato agli operatori di polizia giudiziaria le nuove e più celeri procedure previste dalla novella legislativa, in una prospettiva di sinergica collaborazione tra forze dell’ordine e magistratura inquirente mirata a meglio fronteggiare la pericolosità sociale degli autori dei reati di violenza di genere in tempi brevissimi. Non è mancato il punto di vista dell’Avvocatura di Salerno con l’intervento del Presidente della Camera Penale, Avv. Luigi Gargiulo, che ha esposto anche gli aspetti problematici della riforma legislativa in materia che sono stati di prezioso arricchimento per gli operatori della Polizia di Stato, fornendo strumenti valutativi ulteriori per una compiuta trattazione dei complessi casi di violenza di genere. Infine, l’intervento dell’Avv. Gerardo Di Martino, responsabile della Scuola di Formazione della Camera Penale Irpina, ha focalizzato l’attenzione dei partecipanti sull’istituto dell’ammonimento del Questore, efficace strumento di prevenzione in tutte quelle situazioni normativamente previste in cui è necessario assicurare alle persone, vittime dei reati di stalking e maltrattamenti, immediate risposte tese a far sentire la vicinanza delle Istituzioni ed altresì a mettere in guardia gli autori delle condotte offensive dal reiterare  i comportamenti illegali ai danni delle vittime.

(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 novembre 2019 alle 20:56 commenti(0) -

Notizie Flash (21/11/2019)

Campagna- Ruspa si ribalta: ferito un operaio. Il malcapitato è stato condotto all'ospedale di Eboli per le necessarie cure ma le sue condizioni non sono preoccupanti.

Torre Orsaia- Nigeriano di 33 anni spaccia droga (eroina) nei pressi della stazione ferroviaria: arrestato dai Carabinieri.


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 novembre 2019 alle 19:54 commenti(0) -

Truffa ai danni dello Stato: sequestrati beni per oltre 6 milioni di euro

I Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito 26 decreti di sequestro preventivo di somme di denaro, beni mobili, immobili e valori mobiliari, per oltre 6 milioni di euro. Le Fiamme Gialle hanno notificato i provvedimenti a 26 soggetti nella loro qualità di rappresentanti legali di società o di titolari di altrettante ditte individuali operanti in diverse province del territorio nazionale, ritenuti responsabili del reato di “indebite compensazioni”. Le indagini, dirette dai Sostituti Procuratori Davide Palmieri e Anna Chiara Fasano e condotte dai militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Nocera Inferiore, hanno permesso di individuare due soggetti residenti nell’area vesuviana che avevano messo in atto una vera e propria frode fiscale al servizio di compiacenti imprese consistente nella artificiosa creazione di false compensazioni tributarie utilizzate per ridurre, illecitamente, i propri debiti tributari. Gli accertamenti condotti dai Finanzieri hanno messo in luce un meccanismo che, pur nella sua semplicità applicativa, si è rivelato estremamente insidioso per gli interessi erariali. Gli indagati, infatti, mediante la presentazione di modelli di pagamento F24 effettuata attraverso i servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate e contenenti l’attestazione dell’esistenza di crediti inesistenti nei confronti dell’erario, riuscivano a compensare quasi integralmente i rispettivi debiti tributari, inducendo in errore l’Agenzia delle Entrate che, in questo modo, riconosceva la compensazione, cancellando i ruoli e revocando i conseguenti provvedimenti di accertamento. L’operazione conferma l’importanza e la centralità delle attività di indagine in materia tributaria, che consentono di contrastare l’evasione fiscale e di recuperare, mediante gli strumenti del sequestro e della confisca, le ingenti risorse che gli evasori sottraggono all’intera collettività.

(Guardia di Finanza)


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 novembre 2019 alle 19:52 commenti(0) -

Botti illegali: Carabinieri nelle scuole per sensibilizzare i giovani

Salerno- I Carabinieri  della 2^ Sezione del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno hanno intrapreso oggi una serie di conferenze presso gli  istituti scolastici delle provincia di Salerno, illustrando ai ragazzi i possibili pericoli derivanti da un uso improprio dei fuochi d’artificio. Tale iniziativa promossa dal Comando Provinciale dei Carabinieri d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania – Ambito Territoriale di Salerno, è finalizzata a prevenire i danni derivanti dal diffuso fenomeno dell’utilizzo anche da parte dei giovanissimi di fuochi pirotecnici illegali. Si avvicinano le festività e l’argomento diventa nuovamente attuale: l’obiettivo dell’incontro sarà sensibilizzare, in particolar modo gli adolescenti, sui rischi che si corrono nel maneggiare con superficialità i cosiddetti “botti”, specie se acquistati illegalmente – dei veri e propri “ordigni esplosivi”. Le conferenze rientrano in un progetto del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri denominato “Contributo dell’Arma dei Carabinieri alla formazione della cultura della legalità”, che i militari della provincia di Salerno portano avanti con determinazione. Il fenomeno, seppur in diminuzione, fa registrare numerosi incidenti e feriti, con danni talvolta irreparabili, soprattutto tra i giovanissimi (feriti  derivanti da maneggio improprio di fuochi d’artificio anno 2017 (17) – anno 2018 (13) – anno 2019 (8)), che anche grazie al confronto con gli specialisti dei Carabinieri, hanno maturato una crescente coscienza civica, in modo da diventare ambasciatori di legalità presso il contesto sociale in cui vivono. Ancora una volta l’Arma si mostra con questa iniziativa “tra la gente e per la gente”.

(Carabinieri)


Inserito da Golfonetwork giovedì 21 novembre 2019 alle 19:49 commenti(0) -

Appalti pulizia scuola, un tavolo tecnico perché nessun lavoratore resti escluso

In tutta Italia sono previsti quattro giorni di mobilitazione a supporto della vertenza che coinvolge i 16mila lavoratrici e lavoratori degli Appalti Scuole (Ex Lsu e Appalti Storici), addetti ai servizi di pulizia, ausiliariato e decoro nelle scuole statali italiane.
Per questo servizio è prevista l’internalizzazione, dal 1° gennaio 2020, ma il ritardo dell’uscita del Decreto attuativo rischia di trasformarsi in una vera emergenza sociale in mancanza di garanzie occupazionali per tutta la platea di lavoratori coinvolti, prevalentemente donne. Inoltre la bozza di Decreto Interministeriale ad oggi prevede 11.236 assunzioni dirette, paventando dunque una perdita occupazionale per 5mila lavoratori.
Anche a casa nostra la Cgil Salerno lancia un appello al governo e al Miur regionale. In più qui i lavoratori del lotto 6 sono senza stipendio da oltre 6 mesi, in quanto non vengono pagati dal Consorzio Manital. Per cui oltre alla liquidazione degli stipendi sospesi, il sindacato chiede che nessuno delle lavoratrici e lavoratori resti escluso dalle assunzioni.
La Provincia di Salerno, che di fatto non ha competenze sulla questione, oggi ha comunque voluto incontrare una delegazione di sindacalisti in rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori per portare loro solidarietà e vicinanza in questo percorso di crisi lavorativa, e per cercare di individuare soluzioni idonee a dare continuità al servizio di pulizia nelle scuole e ad assicurare la tutela dell’occupazione e del reddito delle lavoratrici e dei lavoratori, perché nessuno rimanga escluso.
Il consigliere provinciale delegato all’Edilizia Edilizia, Antonio Sagarese, all’uopo incaricato dal Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ha ascoltato le istanze dei lavoratori. Dall’incontro è uscita la proposta condivisa di sollecitare un tavolo congiunto composto da Provincia di Salerno, Comune di Salerno, Prefettura, Regione Campania che segua la tematica in stretta sinergia con i parlamentari del territorio, al fine di poter dare risposte anche ai 5000 lavoratrici e lavoratori che rischiano di rimanere senza reddito e occupazione.
(Maria Rosaria Greco)



Inserito da Golfonetwork giovedì 21 novembre 2019 alle 18:54 commenti(0) -

UPI, il Presidente della Provincia di Salerno Strianese ad Arezzo

Il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ha partecipato ad Arezzo all'Assemblea Nazionale delle Province Italiane (UPI) e ai lavori dell'Assemblea Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI).
“Bellissima e impegnativa - afferma il Presidente Strianese – la partecipazione ad Arezzo all'Assemblea dei Presidenti di Provincia, convocata dal Presidente dell'UPI Michele de Pascale, alla quale sono intervenuti anche il Ministro delle infrastrutture Paola de Micheli e il Sottosegretario all'interno Achille Variati, che hanno assicurato il loro sostegno alle Province, con l’impegno di recuperare adeguati finanziamenti per le infrastrutture e consentirci di fare assunzioni.
Molto proficuo quindi l’incontro sia con il Ministro De Micheli che con il Sottosegretario Variati, già Sindaco di Vicenza e Presidente della stessa Provincia, per una riforma radicale delle funzioni e dei compiti di tutti gli Enti Locali finalizzata ad avere più investimenti per scuole e strade e più dipendenti per un servizio di qualità ai cittadini.
In questa occasione inoltre ho potuto incontrare molti Amministratori di Enti Locali (Comuni e Province) di tutto il territorio nazionale, ho avuto modo di conoscere e confrontarmi con Sindaci come Leoluca Orlando (Palermo), Matteo Ricci (Pesaro) e Antonio De Caro (Bari) che è anche il Presidente Nazionale dell'ANCI. Inoltre faccio gli auguri di buon lavoro ai Sindaci del salernitano entrati nel Consiglio Direttivo ANCI nazionale e regionale.
Tutti insieme dobbiamo lavorare per nuovi Enti locali, per una nuova Provincia che possa essere messa in condizioni di funzionare, senza risorse umane ed economiche non vengono penalizzati gli Enti o i Presidenti di Provincia, vengono colpiti i nostri cittadini.”
(Maria Rosaria Greco)




Inserito da Golfonetwork giovedì 21 novembre 2019 alle 18:51 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica