NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Notizie Flash (18/10/2021)

Eboli- Elezioni Amministrative 2021: Mario Conte è il nuovo Sindaco di Eboli.

Battipaglia- Elezioni Amministrative 2021: Cecilia Francese è il nuovo Sindaco (riconfermato) di Battipaglia.

Sala Consilina- Il nuovo Comandante della Polizia Municipale è Felice Mollo.

Ascea- Mansarda di un'abitazione, sita in viale Esperia, avvolta dalle fiamme: incendio domato dai Vigili del Fuoco. Indagini dei Carabinieri per accertare le esatte cause del rogo.

Centola- Uomo di 81 anni si toglie la vita con un colpo di fucile. La tragedia è accaduta questa mattina. 

Marina di Camerota- Scoperto il cadavere di un uomo su un gommone spiaggiato (zona Mingardo). Sul posto Carabinieri e Guardia Costiera. L'uomo deceduto è un sessantunenne di Roma.

Castel San Giorgio- Covid-19: chiuse due scuole, lezioni in DAD.

Benevento- Elezioni Amministrative 2021: Clemente Mastella è il nuovo Sindaco.

Vico Equense (Na)- Elezioni Amministrative 2021: Giuseppe Aiello è il nuovo Sindaco.

Trieste- Rivolta contro il Green Pass: sgomberato questa mattina dalla Polizia il Varco 4 del Porto di Trieste, utilizzati idranti, manganelli e lacrimogeni.

Trieste- Rivolta contro il Green Pass: manifestazione e corteo non autorizzato per le strade della città. Scontri con le forze dell'ordine. Tensioni e disordini, manganellati i manifestanti: Polizia fa uso di idranti e lacrimogeni. Alcuni partecipanti al corteo, incappucciati e con passamontagna, promettono battaglia.

Milano- Rivolta contro il Green Pass: manifestazione di protesta in piazza Fontana (ore 18.35).

Bolzano- Rivolta contro il Green Pass in Alto Adige: diversi bambini ritirati dalle scuole dalle famiglie per mandarli in scuole clandestine.

Firenze- Clima di tensione vicenda Vaccino Covid-19/Green Pass/Dittatura sanitaria: recapitata busta con proiettile e minacce contro i giornalisti alle sede RAI.

Trieste- Rivolta contro il Green Pass: presenti 5.000 persone che protestano in piazza Unità. In zona Campi Elisi altri manifestanti lanciano oggetti e bottiglie aggredendo le forze di polizia: utilizzati lacrimogeni per disperderli. Danneggiati anche diversi cassonetti, lanciati lacrimogeni in via Carli.

Trieste- Rivolta contro il Green Pass: cinque persone denunciate, tre agenti feriti (ore 21.15). Un portuale è rimasto ferito ed è stato soccorso con l'ausilio di un'ambulanza.


Inserito da Golfonetwork lunedì 18 ottobre 2021 alle 20:01 commenti(0) -

Baronissi,Prevenzione incendi: 19/10 Cantiere didattico di fuoco prescritto

Prevenzione incendi: domani Cantiere didattico di fuoco prescritto presso il Comune di Baronissi
Martedì 19 ottobre ore 9 – Località Saragnano, Baronissi (SA)

Il Consorzio Osservatorio dell’Appennino Meridionale, costituito nel 1999 con sede presso il Campus di Fisciano dell’Università degli Studi di Salerno, ha organizzato il secondo Corso di formazione “La Progettazione, direzione ed esecuzione degli interventi di fuoco prescritto in Regione Campania”, iniziato il 15 settembre.
Il Corso ha lo scopo di formare esperti abilitati nella progettazione e direzione dei cantieri di fuoco prescritto in Regione Campania, secondo quanto disposto dalla Legge Regionale n. 20 del 13 giugno 2016 “Norme per l'applicazione pianificata del fuoco prescritto”.
Il percorso formativo è articolato in 60 ore di docenza, di cui 34 in modalità webinar, 21 di pratica in campo e 5 di seminario svolto presso il "Forest Fire Area Simulator" di Castel Volturno.
Sono iscritti al Corso 70 discenti che domani, martedì 19 ottobre, alle ore 9, parteciperanno al Cantiere didattico di ‘fuoco prescritto’, nel Comune di Baronissi (SA), in via S.S. Salvatore, Località Saragnano.
Sono coinvolti, nell’attività promossa dal Consorzio Osservatorio Appennino Meridionale, l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, l’Università degli Studi di Salerno, il Comune di Baronissi, la Comunità Montana Irno-Solofrana, il Comando dei Carabinieri Forestale, la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco.
“Il Consorzio Osservatorio dell’Appennino Meridionale, costituito da Regione Campania, Università degli Studi di Salerno e Comunità Montana Irno Solofrana, organizza, fra le altre attività, corsi di formazione, molti dei quali in sinergia con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania. È questo il caso del Corso di formazione sul ‘fuoco prescritto’, molto innovativo e di grande attualità vista la generale situazione di emergenza legata agli incendi – sottolinea il Presidente del Consorzio Osservatorio e coordinatore del Corso, Prof. Mariagiovanna Riitano.  Il corso, finalizzato a formare esperti abilitati, è destinato a professionisti, ma anche a laureandi e neolaureati dell’Università di Salerno. Domani si svolgerà la giornata più importante dell'intera attività formativa, con la realizzazione del cantiere didattico nel Comune di Baronissi”.
“L’Osservatorio in generale, e in questo caso in particolare, - evidenzia il Direttore del Consorzio Osservatorio, Prof. Salvatore Sica - è un esempio virtuoso di sinergia tra enti pubblici, ciascuno per la propria competenza, per lo svolgimento di attività di formazione e di ricerca finalizzate ad un ritorno di utilità effettiva per la comunità. Si tratta di un momento in cui le istituzioni fanno sistema per il bene comune, tra l'altro con una gestione in totale economia e senza sprechi delle risorse pubbliche”.
“L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania pone grande impegno nelle attività di prevenzione degli incendi boschivi – dichiara il responsabile scientifico del Corso, Dott. Marcello Murino, funzionario regionale -  La tecnica del ‘fuoco prescritto’, nella cui divulgazione e sperimentazione sono impegnati l’Osservatorio e gli uffici regionali preposti, è un ulteriore strumento da utilizzare per ridurre il rischio che si sviluppino incendi di vaste proporzioni nei mesi estivi più caldi. La Campania è la prima regione in Italia ad aver disciplinato la tecnica del fuoco prescritto con legge specifica: una tecnica avanzata di prevenzione”.
“Auguro un buon lavoro a tutti i partecipanti a questa iniziativa formativa che bene esprime l’attenzione della nostra Università al territorio plasticamente inteso, studiato anche nelle sue caratteristiche ambientali più specifiche - afferma il Rettore Vincenzo Loia - In sinergia con gli attori istituzionali di riferimento possiamo lavorare alla sperimentazione di nuovi strumenti e modalità per apportare soluzioni innovative agli aspetti di maggiore problematicità che investono i nostri luoghi e per conseguire definiti obiettivi di tutela e gestione”.
(Barbara Landi)




Inserito da Golfonetwork lunedì 18 ottobre 2021 alle 18:44 commenti(0) -

Polizia provinciale e tutela ambientale

La Provincia di Salerno prosegue, attraverso la Polizia provinciale, le ordinarie attività finalizzate al contrasto dei reati ambientali. In particolare, nell’ambito di in un più ampio monitoraggio per la prevenzione dei fenomeni criminosi, il personale del nucleo operativo di polizia ambientale ha deferito all'Autorità Giudiziaria un imprenditore di San Marzano sul Sarno perché ritenuto responsabile dei reati previsti dall' Art. 256 commi 1 lett. a) e 2 e art. 192 del D. Lgs. n.152/2006 s.m.i.
“ll reato in questione – dichiara il Presidente Michele Strianese – consisteva nello sversamento di liquidi quali reflui di lavorazione del vicino opificio industriale sul nudo terreno. Quindi di concerto con l’Autorità Giudiziaria di Nocera Inferiore, si è provveduto al sequestro della vasca di raccolta e delle attrezzature utilizzate.
In questo caso si trattava di monitoraggio condotto nell'area dell'Agro Nocerino Sarnese e precisamente nelle aree presenti sul percorso del fiume Sarno, ma la Polizia provinciale, diretta dal comandate Angelo Cavaliere, effettua regolari controlli di tutela ambientale su tutto il territorio provinciale. Salvaguardare il nostro patrimonio naturale è fondamentale per noi e le nuove generazioni. E rappresenta anche un punto di partenza essenziale per creare sviluppo sostenibile.”
(Maria Rosaria Greco)



Inserito da Golfonetwork lunedì 18 ottobre 2021 alle 18:40 commenti(0) -

Lavori a Teggiano sulla SP 11

La Provincia di Salerno consegna i primi interventi di messa in sicurezza della SP 11 dal km 75+000 al lm 88+000 in località Corticato, nel comune di Teggiano, dell’importo netto di 50.912,24 euro.
“I lavori - dichiara il Presidente Michele Strianese – iniziano oggi e consistono nell’esecuzione della risagoma e rifacimento della pavimentazione a tratti saltuari in conglomerato bituminoso a caldo e successiva rullatura.
Apriamo nuovi cantieri - conclude il Presidente Strianese - per la manutenzione e messa in sicurezza di tutta la nostra rete viaria, ma anche per promuovere sviluppo e occupazione nei nostri territori. La Provincia non si ferma e continuiamo a lavorare in assoluta vicinanza alle esigenze concrete delle nostre comunità.”
(Maria Rosaria Greco)



Inserito da Golfonetwork lunedì 18 ottobre 2021 alle 18:38 commenti(0) -

Demanio, da Regione Campania primo provvedimento che svincola da usi civici

Demanio, da Regione Campania primo provvedimento che svincola da usi civici. Pellegrino (IV): “Impegno mantenuto, svolta storica che apre a nuove opportunità”.
Oggi è stato formalmente consegnato il decreto n. 214 del 14-10-2021 della Regione Campania al Sindaco  di Trentinara (Sa) Rosario Carione, che sancisce il superamento dei vincoli  legati  agli usi civici e apre nuove opportunità per l’intero Territorio campano.  “È il primo provvedimento della Regione Campania di sdemanializzazione di terreni gravati da uso civico. Si tratta certamente di un provvedimento storico, che supera quella burocrazia che per anni ha penalizzato le nostre Comunità e numerose famiglie. La Regione Campania è tra le prime a trovare una soluzione concreta”. Lo ha reso noto Tommaso Pellegrino, capogruppo di Italia Viva in Consiglio Regionale. “Sono tante le Comunità che hanno problematiche legate agli usi civici - ha precisato Pellegrino- in particolare a Trentinara dove un consistente numero di famiglie del centro storico non sono proprietarie delle loro abitazioni. Tale situazione si trascinava da numerosi anni.
Dopo una serie di incontri e approfondimenti, con il sindaco di Trentinara e i suoi consiglieri - ha continuato il capogruppo di Italia Viva - con concretezza e celerità siamo arrivati alla soluzione dell’annoso problema con il provvedimento di sdemanializzazione con relativa compensazione.
Il mio ringraziamento va al Presidente De Luca e all’Assessore all’Agricoltura Nicola Caputo per aver compreso la problematica e per essersi attivati per la risoluzione della stessa, grazie ad un lavoro tecnico impeccabile portato avanti dalla Dirigente dell’Assessorato all’Agricoltura Mariella Passari e dal suo staff.
Tutto ciò è stato possibile grazie alla tenacia dell’amico Sindaco Rosario Carione e della sua Amministrazione, che hanno istruito una richiesta impeccabile, dandomi la possibilità di rappresentarla con le giuste e opportune argomentazioni. Un risultato particolarmente importante attraverso il quale abbiamo dimostrato che si può fare politica in modo serio e concreto rappresentando le esigenze dei territori” ha concluso Pellegrino.
(Ufficio stampa Tommaso Pellegrino)


Tommaso Pellegrino


Inserito da Golfonetwork lunedì 18 ottobre 2021 alle 18:33 commenti(0) -

«Sistema Salerno», il monito di Polichetti a Sarno

“Sistema Salerno”, il monito di Polichetti a Sarno: «No a posizioni contraddittorie, scelga tra fare il consigliere comunale e il difensore degli indagati»
«No a posizioni ambigue, Sarno si dimetta da consigliere comunale o rimetta il mandato da avvocato». E’ il messaggio lanciato da Mario Polichetti, coordinatore provinciale Udc, nonché vice coordinatore regionale e responsabile nazionale sanità, al candidato sindaco del centrodestra alle ultime elezioni amministrative a Salerno. «Con la stessa lealtà con la quale lo abbiamo sostenuto ci sembra doveroso far comprendere all’avvocato Michele Sarno che la sua posizione di consigliere comunale di opposizione e di avvocato difensore di uno degli indagati di spicco coinvolti nelle recenti vicende giudiziarie che riguardano il cosiddetto “sistema Salerno”, è estremamente contraddittoria, fuorviante, politicamente scorretta e pericolosa. Per questo motivo, nell’interesse generale ci permettiamo di chiedere le sue dimissioni da consigliere comunale oppure di rimettere il suo mandato di difensore degli indagati coinvolti». Per Polichetti, è il momento di operare una scelta di chiarezza: «Non è possibile che la società civile e gli elettori, già palesemente sfiduciati e disaffezionati , debbano continuare ad accettare un clima di confusione e di sovrapposizione di ruoli e di obiettivi. La gente ha bisogno di chiarezza e di segnali univoci che non generino dubbi e sfiducia. Le dimissioni non rappresentano un gesto di debolezza ma di forza ed onestà nei confronti della politica, della giustizia e delle persone. Siamo certi che l’avvocato Sarno, persona di grandi orizzonti ed aspettative, comprenderà la nostra posizione ed apprezzerà la legittimità dei nostri dubbi – auspica Polichetti – Il nostro partito crede profondamente nei valori della giustizia e considera l’etica uno dei fondamenti imprescindibili della società civile».
(Ufficio stampa Mario Polichetti)


Mario Polichetti


Inserito da Golfonetwork lunedì 18 ottobre 2021 alle 18:31 commenti(0) -

La Jomi Salerno vince anche il match di ritorno del Round 2

La Jomi Salerno vince anche il match di ritorno del Round 2 e vola al terzo turno della EHF European Cup
La Jomi Salerno vince anche il match di ritorno del Round 2 di EHF European Cup e supera il turno della manifestazione europea. Capitan Napoletano e compagne, dopo la vittoria con il punteggio di 31 – 18, superano ancora le austriache del Roomz Jags Wiener Neustadt con il risultato finale di 31 – 20. La prima rete del match è delle austriache, subito però arriva il pareggio della Jomi Salerno con Manojlovic. Le salernitane allungano sino al 3 – 1, il Roomz riesce però a pareggiare i conti sul 3 – 3 quando il cronometro segna il minuto otto. Sette di coach Laura Avram nuovamente avanti sul 6 – 4 al 13'. Le austriache commettono qualche errore di troppo così la formazione salernitana allunga sul 10 – 6 quando il cronometro segna il 23'. Il primo tempo si chiude con la Jomi Salerno avanti con il risultato di 13 – 7. Ad inizio ripresa arriva un parziale di due reti a zero per le campane che allungano ancora sino al 15 – 7 dopo tre minuti di gioco. Capitan Napoletano e compagne continuano a premere il piede sull'acceleratore raggiungendo il massimo vantaggio al 7' sul 18 – 8, costringendo il tecnico della formazione austriaca a chiedere il time out. Il team allenato da coach Laura Avram non si ferma ed allunga ancora: al 11' minuto il risultato è 22 – 9. Al 15' salernitane che allungano ancora sino al 24 – 12. Il Roomz dal canto suo prova a limitare il passivo, al 23' il punteggio recita 28 – 14 in favore sempre della Jomi Salerno. Sul finire del match coach Avram concede spazio anche al giovane estremo difensore prodotto della “cantera” targata Pdo Salerno – Scuola di Handball, Martina Ciociano che ricambia la fiducia del tecnico con alcuni interventi degni di nota. Finisce 31 – 20 . È fatta. La Jomi Salerno di coach Laura Avram vola al terzo turno della European Cup.
(Pdo Salerno)

Jomi Salerno – Roomz Jags Wiener Neustadt 31 – 20 (primo tempo: 13 – 7)

Jomi Salerno: Ferrari, Dalla Costa 3, Francesconi 3, Rossomando 3, Costanzo 5, Avagliano 1, Krnic 1, Romeo 4, Ilic, Stettler, Martinez Bizzotto 5, Manojlovic 5, Napoletano, Ciociano, Lauretti Matos 1. Allenatore: Laura Avram

Roomz Jags Wiener Neustadt: Eichhorn 3, Weber, 3, Kaiser 1, Krautwaschl 2, Schartel, Herbst, Radulovic, Novak S. 1, Gorg 3, Novak D. 1, Prokop 6, Gander, Misic, Norz. Allenatore: Nicole Prokop

Arbitri: Charistsos Vasilis – Naskos Panagiotis

Delegato EHF: David Levin



Inserito da Golfonetwork domenica 17 ottobre 2021 alle 20:50 commenti(0) -

Dipendente di Salerno Pulita aggredito finisce in ospedale

Dipendente di Salerno Pulita aggredito finisce in ospedale, la denuncia della Fiadel provinciale.
Aggressione a un dipendente di Salerno Pulita da parte di uno sconosciuto. L'operatore, nella giornata di oggi, stava lavorando in piazza della Concordia, quando è stato avvicinato da due persone straniere che, dopo un diverbio, lo hanno malmenato. Il dipendente è stato costretto a farsi refertare all’ospedale Ruggi di Salerno.
«Questi lavoratori compiono il loro dovere con grande tenacia e responsabilità e da tempo vanno anche incontro ad episodi inauditi e vigliacchi come quello appena accaduto – è la denuncia di Angelo Rispoli, segretario Fiadel Salerno – Ricordo ancora una volta che il personale della società è sottodimensionato e parliamo spesso di dipendenti in età avanzata, per dare un’idea del contesto in cui svolgono il loro lavoro, comprese le attrezzature inadeguate e fatiscenti del Consorzio di Bacino, vecchie di 15 anni. Sono operatori che arrivano da anni di lotta per i loro diritti e non meritano anche questo». Quindi la chiosa: «La nostra solidarietà ai lavoratori è la migliore risposta. Ci auguriamo la loro pronta guarigione e invitiamo sindaco e amministrazione a manifestare la stessa vicinanza a queste persone. Da tempo denunciamo la situazione del Lungomare di Salerno, diventata una vera e piazza di spaccio. Anche sul fenomeno dell'apertura dei sacchetti, dove esiste un traffico di rifiuti ormai conclamato, nessuno continua a fare nulla. Aspettiamo risposte. Intanto va il nostro plauso agli agenti della Questura di Salerno che hanno subito identificato e bloccato i responsabili delle aggressioni».
(Csa Fiadel Salerno)


Angelo Rispoli


Inserito da Golfonetwork domenica 17 ottobre 2021 alle 19:41 commenti(0) -

Sport: Genea Lanzara - Keyjey Pallamano Ragusa 34-35

La Genea Lanzara soffre, impatta e si porta avanti ma poi cede nel finale al Ragusa: 34-35 al debutto stagionale

La prima gara della nuova stagione non sorride ai salernitani della Genea Lanzara. La compagine allenata da coach Nikola Manojlovic, tra le mura amiche della Palestra Palumbo e dinanzi ad un calorosissimo pubblico amico, ha ceduto di misura all’ostica compagine sicula del Ragusa.
34 – 35 il punteggio finale, al termine di sessanta minuti di gioco vibranti e che hanno entusiasmato gli spettatori di casa. Un primo tempo opaco, dove la Genea si è ritrovata in svantaggio di cinque reti, ha inciso tanto sull’esito finale del match: d’altronde, ci si poteva aspettare una fase di rodaggio per i ragazzi di Manojlovic, considerando i nuovi volti nel roster per un gruppo in buona parte rinnovato. Le assenze, inoltre, del nuovo arrivato Navarro e del centrale Milano non hanno sicuramente giovato.
Ad aprire le danze sono D’Arrigo e Bellini, sull’ 1-1 il Ragusa inizia ad ingranare le marce portandosi sull’ 1-5 e costringendo coach Manojlovic al timeout. Con Florio e Subarroca, migliori realizzatori per i salernitani rispettivamente con dieci e sette reti, la Genea accorcia sul 3 – 5 col match che procede sulla stessa falsariga sino al 12 – 14, quando i siculi allungano grazie alle realizzazioni dei nuovi arrivi stranieri, portandosi negli spogliatoi sul 13 – 18.
Nella ripresa è tutt’altra storia. La Genea, sospinta dal dalle parate di Gonzalez e con una migliore organizzazione difensiva, impatta dapprima sul 22 – 22 e poi trova il duplice vantaggio al 50’ (30 – 28). A cinque minuti dal termine i salernitani conducono sul 32 - 30 ma, nel finale, il Ragusa ha la forza di reagire e di sovvertire l’esito dell’incontro, assicurandosi i primi due punti col punteggio di 34 – 35.
“ E’ stata una bellissima partita tra due squadre ben organizzate – dichiara Domenico Sica, presidente della Genea Lanzara – eravamo consapevoli che il Ragusa sarebbe arrivato a Salerno per dire la propria, considerando i tanti investimenti operati dal club ibleo sia in campo nazionale che internazionale, con ben undici nuovi volti nel roster. Dal nostro canto, i nostri giovanissimi ragazzi hanno bisogno di conoscersi a pieno, affinare i meccanismi di gioco e crescere come gruppo. Avevamo delle assenze ed alcuni atleti non al top della condizione, ciò nonostante abbiamo dimostrato di poter dire la nostra nel corso del match; nel finale, in un match cosi equilibrato, i singoli episodi hanno fatto la differenza”.
(Genea Lanzara)

GENEA LANZARA – KEYJEY PALLAMANO RAGUSA 34 : 35

GENEA LANZARA: Senatore M. 1, Senatore A., Fiorillo, Milano, Gonzalez 1, Florio 10, Coppola, Vignola, Giordano, Petito, Izzo, Avallone 3, Vulic 6, Gomez Subarroca 7, Munda 3, Bellini 3. All: Manojlovic

KEYJEY PALLAMANO RAGUSA: Carbone, D’Arrigo 4, Buffolino, Canete 7, Giummarra F. 2, Falabrino 10, Giummarra G., Tanti Farruggia, Piriz 4, Causarano, Tanti, Ruiz Rios 7, Ciavorella 1, Guastella. All: Gulino

Arbitri: Schiavone – Nicolella




Inserito da Golfonetwork domenica 17 ottobre 2021 alle 19:32 commenti(0) -

EHF European Cup, la Jomi Salerno fa suo il match di andata

EHF European Cup, la Jomi Salerno fa suo il match di andata del ROUND 2 contro le austriache del Roomz Jags Wiener Neustadt

La Jomi Salerno fa suo il match di andata del ROUND 2 della EHF European Cup. La formazione salernitana supera, infatti, con il risultato finale di 18 – 31 le austriache del Roomz Jags Wiener Neustadt. Nel primo tempo il match viaggia sui binari della parità poi viene fuori la compagine austriaca che riesce in più occasioni a mettere il muso avanti nel punteggio. Capitan Napoletano e compagne provano a tenere testa alle avversarie che però riescono a segnare reti a ripetizione. Nella seconda parte del primo tempo però le salernitane ritrovano il bandolo della matassa andando al riposo sotto di una rete (14 – 13). Tutt'altra storia nella ripresa. La Jomi Salerno trova reti a ripetizioni piazzando un break di 14 – 0 che le permette di portarsi avanti sul 14 – 27. Il Roomz Jags Wiener Neustadt sbaglia tanto in attacco, accusa il colpo e riesce a trovare la rete solo quando il cronometro segna il minuto quindici. Capitan Napoletano e compagne continuano a premere il piede sull'acceleratore, lasciando davvero poco spazio alle avversarie. Trascinata da Romeo (10 reti a referto per lei), Dalla Costa e Manojlovic (5 reti ciascuno a referto per loro) la Jomi Salerno allunga ancora nel punteggio. Sul finire del match arrivano anche le reti della giovane prodotto della “cantera” targata Pdo Salerno, Giulia Rossomando (2 a referto per lei) Finisce 18 - 31 e da qui si ripartirà domenica nella sfida di ritorno, dove il sette allenato da coach Laura Avram potrà difendere le tredici reti di vantaggio accumulate nella sfida di andata.
(Pdo Salerno)

Roomz Jags Wiener Neustadt – Jomi Salerno 18 – 31 (primo tempo: 14 – 13)

Roomz Jags Wiener Neustadt: Eichhorn 3, Weber, Kaiser 1, Krautwaschl 1, Schartel 2, Herbst – Kropatschek, Jurkovic 1, Radulovic, Novak S. 2, Gorg 1, Novak D. , Prokop 3, Gander 4, Misic, Norz. Allenatore: Nicole Prokop

Jomi Salerno: Ferrari, Dalla Costa 5, Francesconi 2, Rossomando 2, Costanzo, Avagliano, Krnic 3, Romeo 10, Ilic, Stettler, Martinez Bizzotto, Manojlovic 5, Napoletano 2, Ciociano, Lauretti Matos 2. Allenatore: Laura Avram

Arbitri: Charitsos Vasilis – Naskos Panagiotis

Delegato EHF: David Levin



Inserito da Golfonetwork domenica 17 ottobre 2021 alle 19:24 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2021 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica