NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Sport: Jomi, Coppola e Landri: Giocheremo per vincere la Coppa Italia

Partirà giovedì mattina, alla volta di Bressanone, la Jomi Salerno che da venerdì a domenica prossima sarà impegnata nella Final8 di Coppa Italia. Il debutto per la compagine del presidente Mario Pisapia è in programma venerdì 28 alle ore 20 proprio contro le padrone di casa del Brixen. Le altoatesine sono la vera sorpresa del massimo campionato e partite con l'unico obiettivo della permanenza non solo sono riuscite a centrare con molto anticipo il traguardo, ma sono riuscite a piazzarsi tra le prime otto della serie A femminile. Sulle ambizioni della Jomi guidata da coach Salvo Cardaci e sul momento felice della formazione salernitana, abbiamo parlato con due delle protagoniste di questa stagione da record e cioè: lo storico capitano Antonella Coppola e l'azzurra, napoletana verace Valentina Landri. Antonella Coppola: "Andiamo a Bressanone con tante motivazioni e decise a voler centrare il primo obiettivo stagionale. Essendo una competizione che prevede gare ad eliminazione diretta sarà una vera e propria battaglia già a partire dai quarti di finale e per questo ritengo che ogni partita potrà risultare insidiosa se non verrà affrontata con la concentrazione e la mentalità giusta". Valentina Landri: "partiamo per la final8 di Coppa Italia con la consapevolezza che fino ad ora siamo imbattute dimostrando sul campo di meritare l'attuale leadership. Insieme alle mie compagne ci siamo preparate al meglio per questa manifestazione e cercheremo di continuare il nostro percorso vincente. Sappiamo bene che le sfide saranno "secche" e dovremo giocare sempre al massimo per cercare di arrivare in finale". Com'è il morale della tua squadra e come vedi il debutto ai quarti di finale contro Brixen? Coppola: "Abbiamo chiuso la fase regolare imbattute e questo risultato tiene molto alto il morale del gruppo, ma in Coppa Italia si parte da zero e noi proveremo a confermare i valori espressi in campionato. Affronteremo le padrone di casa del Brixen e sicuramente loro saranno molto cariche, giocando davanti ai propri tifosi. Si tratta di una buona squadra e vanta una rosa di atlete promettenti per questo sarà importante affrontarle con la giusta grinta. Faremo affidamento sui nostri punti di forza e sulla nostra difesa per limitare le avversarie e provare a centrare la qualificazione alla semifinale". Landri: "il morale è quello giusto, quello di sempre in questi mesi di vittorie e sorrisi. Siamo davvero soddisfatte per aver chiuso la regular season da imbattute, ma questo ad oggi ci dà solo due vantaggi: giocare contro la quarta in classifica e disputare eventuale gara tre, sia in semifinale sia eventualmente in finale scudetto, davanti ai nostri tifosi. Per quanto riguarda l'impegno di venerdì sera contro Brixen, infine, siamo molto determinate e cercheremo con tutte le nostre forze di riportare Salerno e la società per cui gioco ai vertici della pallamano italiana".
(Pdo Salerno)



Inserito da Golfonetwork mercoledì 26 aprile 2017 alle 17:18 commenti(0) -

Salerno: operazione anti-droga della Polizia di Stato
Salerno- All’alba di questa mattina la Procura della Repubblica di Salerno – Direzione Distrettuale Antimafia- ha delegato la Polizia di Stato (Squadra Mobile di Salerno) all’esecuzione di 6 fermi di indiziato di delitto a carico di altrettanti individui, domiciliati ad Salerno, Eboli, Battipaglia e Villaricca in provincia di Napoli. Alle persone raggiunte dai provvedimenti restrittivi della libertà personale, sono stati contestati i reati di cui agli artt. 73 del DPR 309/1990 (illecita vendita di sostanze stupefacenti) e 629 c.p. aggravati dalla circostanza di cui all’art. 7 della legge 203/1991 (modalità mafiosa). I provvedimenti cautelari eseguiti questa mattina sono giunti all’esito di approfondite indagini condotte dalla Squadra Mobile di Salerno, sezione criminalità organizzata, mediante anche l’ausilio di attività d’intercettazione delegate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno, tali da consentire la raccolta di gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati in ordine alle fattispecie di reato consumate da quest’ultimi. Nel corso delle attività d’indagine sono stati documentati ripetuti episodi di minaccia e violenza nei confronti di pusher che non erano stati in grado di corrispondere il denaro pattuito con i fornitori per l’acquisto di sostanza stupefacente. I destinatari del fermo, CiardiUmberto, 44enne salernitano, Rosa Francesco, 34enne sorvegliato speciale della P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza (Scafati), Dianese Cosimo, Petrillo Cosimo, Sansone Luca, tutti di Eboli, e Esposito Vincenzo, di Villaricca (Na), si sono resi responsabili di diversi episodi di acquisto e cessione di sostanze stupefacenti, in particolar modo del tipo “cocaina”, dal mese di novembre 2016 ad aprile 2017 nella zona sud di Salerno. Già nel mese di febbraio di quest’anno, Cosimo Dianese era stato tratto in arresto dalla Squadra Mobile di Salerno, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e successivamente, si è reso responsabile, unitamente a Luca Sansone, Umberto Ciardi e Francesco Rosa del reato di estorsione e di reiterate minacce nei confronti di un loro acquirente.

Inserito da Golfonetwork mercoledì 26 aprile 2017 alle 13:29 commenti(0) -

Notizie flash

Salerno- Operazione anti-droga della Polizia di Stato in provincia di Salerno, in particolare tra Salerno città e la Piana del Sele.

Campagna- Denunciato ragazzo di 22 anni: ha spaccato la mandibola alla madre di 37 anni. La donna è attualmente ricoverata all'ospedale Cardarelli di Napoli.

Sapri- Inaugurata la biblioteca "Biagio Mercadante".

Capaccio Scalo- Ladri entrano in casa mentre i proprietari dormono: rubati soldi e un tagliaerba.


Inserito da Golfonetwork mercoledì 26 aprile 2017 alle 13:25 commenti(0) -

Battipaglia: furti nelle aziende, sgominata banda di rumeni

Battipaglia- A seguito di alcuni furti perpetrati da cittadini stranieri a danno di aziende ubicate nella zona industriale di Battipaglia, il Dirigente di quel Commissariato di P.S., Vice Questore Aggiunto Dott. Antonio Maione, predisponeva mirati servizi di prevenzione finalizzati a scongiurare detti reati predatori. A tal riguardo, verso le ore 23.00 del 25 aprile 2017, personale della Squadra Investigativa  e della  Squadra Volante interveniva in Viale Spagna per una segnalazione di persone sospette che si aggiravano in quella zona a bordo di un autocarro di colore bianco con targa straniera. Giunti sul posto, il personale della Polizia di Stato, con l’ausilio di due equipaggi della locale Compagnia dei Carabinieri, verificava che era stata tranciata la catena del cancello che sbarra una strada sterrata. Proseguendo sul percorso che collega Viale Spagna con altre aziende limitrofe, si rilevava, a distanza, la presenza del furgone segnalato. Postisi in osservazione, gli operatori notavano scendere sei persone dal veicolo, una delle quali portava tra le mani una cesoia di grosse dimensioni. Successivamente, detti individui si avvicinavano al muro di cinta di un’azienda che commercializza rame. Tre delle sei persone si accostavano alla parete della fabbrica , unendo le mani al fine di dare lo slancio ai restanti complici e scavalcare così il muro per accedere all’interno. Con immediata prontezza il personale operante interveniva bloccando i soggetti, i quali venivano  così identificati: SERBAN Elvis Cristian di anni 21, COSTANTIN Narcis di anni 19, DUNE Alin Lucian di anni 19, PAUN Florina di anni 21, RADU Ovidiu di anni 21 e CURT Irinel Petrica di anni 19, tutti cittadini rumeni e domiciliati presso dei Campi Nomadi di Napoli. Le successive perquisizioni personali e veicolare permettevano di sottoporre a sequestro gli attrezzi in dotazione per compiere il furto: una cesoia, un martello da carpenteria , un cacciavite di grosse dimensioni e nr. 3 paia di guanti in gomma da lavoro. I sei cittadini rumeni, che annoverano precedenti specifici, venivano quindi tratti in arresto perché resisi responsabili di tentato furto aggravato in concorso. Gli stessi, dopo le formalità di rito, venivano associati alla Casa Circondariale di Fuorni/Salerno, in attesa del rito per direttissima. Grazie all’intervento  tempestivo  delle Forze dell’Ordine  si e riusciti  a scongiurare il furto di un ingente quantitativo di rame che avrebbe fruttato ai malviventi migliaia di euro ed è stata neutralizzata una pericolosa banda specializzata, in particolare, in furti di rame ed in appartamento.

(Polizia di Stato)


Inserito da Golfonetwork mercoledì 26 aprile 2017 alle 13:20 commenti(0) -

Ottati: Pony rubati, denunciato settantenne pregiudicato

Ottati- I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina (SA), diretti dal Tenente Davide Acquaviva, hanno denunciato un settantenne pregiudicato del posto per ricettazione di animali. Nella serata di lunedì scorso, i militari della Stazione CC di Sant’Angelo a Fasanella (SA) acquisivano la denuncia di furto di cavalli “pony”, registrati all’anagrafe veterinaria ed allevati nell’agro del Comune di Ottati. Successivamente all’acquisizione della notizia di reato, attraverso mirati servizi perlustrativi, occorsi anche in alta montagna, i Carabinieri rintracciavano gli equini rubati – identificati attraverso microchip – costretti all’interno di un recinto di proprietà dell’anziano denunciato. I cavalli recuperati, del valore di circa 10.000 euro, dopo accertamenti veterinari, sono stati restituiti all’avente diritto. L’A.G. è stata informata.
(Carabinieri)


Inserito da Golfonetwork mercoledì 26 aprile 2017 alle 12:56 commenti(0) -

Agropoli: Cilento Sport Festival, spettacolo e divertimento

"Cilento Sport Festival", spettacolo e divertimento nei tornei di volley femminile
Dal 29 aprile al 1 maggio riflettori su calcio e basket
Partecipazione, spettacolo e divertimento. Si può sintetizzare così la tre giorni dedicata alla pallavolo femminile giovanile al PalaGreen di Agropoli, svoltasi nell'ambito della seconda edizione del "Cilento Sport Festival" promosso dall'associazione di turismo sportivo Sud Eventi con il sostegno di uno sponsor tecnico e con la collaborazione delle varie associazioni sportive locali.
Le squadre, provenienti dalla Campania e da altre regioni d'Italia, hanno rispettato le premesse della vigilia, entusiasmando chi ha seguito il torneo riservato alle categorie Under 13, Under 14 e Under 16  all'interno del PalaGreen.
Per quanto concerne la categoria Under 13, ha vinto il Team Volley di Catania, trionfo nell'Under 14 per il Parco Città Volley di Torre del Greco, e, infine, nella categoria Under 16 vittoria finale per l'A.D. Colleluna Volley di Terni.
Buoni anche i risultati dell'A.S. Volley Agropoli che ha collaborato con la Sud Eventi nell'organizzazione dell'evento dedicato al volley giovanile.
Nel prossimo fine settimana, archiviata la pallavolo, spazio al calcio e al basket con l'arrivo nel territorio a sud della provincia di Salerno di settecento giovani per dare vita a un'altra tre giorni (29 aprile-1 maggio) di sport e di divertimento.
I tornei si svolgeranno in collaborazione con la Polisportiva Santa Maria 1932 e con il Basket Agropoli, il tutto organizzato sempre dall'associazione Sud Eventi.
Le gare di calcio si svolgeranno presso gli impianti sportivi in sintetico di Castellabate, Montecorice e Pollica, mentre le partite di basket si terranno presso il PalaCilento di Torchiara.
Tutti gli atleti partecipanti e i loro accompagnatori saranno protagonisti, inoltre, sabato sera (29 aprile) alle 20.00 di una colorata sfilata per il corso Matarazzo di Santa Maria di Castellabate, che terminerà in Piazza Caduti del Mare.
"Ci siamo lasciati alle spalle una bella tre giorni di pallavolo, che ha visto tante belle squadre confrontarsi al PalaGreen di Agropoli, e siamo pronti a vivere questa seconda full immersion con il calcio e con il basket. - afferma Nello Malafronte, presidente della Sud Eventi - Siamo riusciti nell'intento di questa kermesse, offrire la possibilità ai più giovani di divertirsi e allo stesso tempo di scoprire insieme ai loro accompagnatori le bellezze che contraddistinguono la nostra terra. Lo confermano le presenze al Cilento Sport Festival che nel giro di appena due anni ha già confermato numeri importanti con oltre mille presenze. Questa è la strada da seguire anche per il futuro, lo faremo senza cullarci sugli allori e cercando di offrire un'organizzazione sempre migliore ai nostri ospiti".
(Vuolo Media/Antonio Vuolo)


Inserito da Golfonetwork martedì 25 aprile 2017 alle 20:25 commenti(0) -

Noi con Salvini Salerno: Aria di rinnovamento a Nocera Inferiore

Giovedì 27 aprile alle ore 20.00 a Nocera Inferiore, in via Attilio Barbarulo n.28 il movimento Noi con Salvini ha organizzato un incontro tra i cittadini ed il candidato sindaco Domenico Fimiani, saranno presenti tra gli altri il vicepresidente nazionale del movimento Senatore Raffaele Volpi, il coordinatore regionale del movimento salviniano Gianluca Cantalamessa, il vicecoordinatore regionale e segretario provinciale Mariano Falcone; modererà la coordinatrice cittadina Rosaria Capece. Chiunque voglia intervenire è il benvenuto.
SALERNO 25/04/2017
(Coordinamento provinciale "Noi Con Salvini" - Salerno) 



Inserito da Golfonetwork martedì 25 aprile 2017 alle 19:37 commenti(0) -

Cisl Pensionati: Allarme sicurezza nell´Agro nocerino sarnese

Allarme sicurezza nell’Agro nocerino sarnese, c’è l’appello dei pensionati della Cisl Salerno. Il segretario generale Giovanni Dell’Isola: “Tempi brevi per l’istituzione di un commissariato di polizia ad Angri. Serve garantire la sicurezza della comunità angrese e di quella di Scafati”.
I pensionati della Cisl Salerno sono preoccupati  per il continuo susseguirsi di episodi di criminalità nel territorio dell’Agro Nocerino-sarnese che prendono di mira soprattutto anziani e pensionati. Per questo l’appello del sindaco di Angri per l'istituzione di un Commissariato di polizia a servizio delle comunità di Angri e Scafati è comprensibile. A spingere il sindacato, dopo la richiesta del primo cittadino nei giorni scorsi, è l'allarme sicurezza scoppiato nelle ultime settimane. “Serve garantire il controllo del territorio”, ha detto Giovanni Dell’Isola, segretario generale della Cisl pensionati salernitana. “Il Comune di Angri si è detto già disposto a fornire gli spazi adeguati per ospitare il nuovo commissariato e, quindi, chiediamo alle istituzioni competenti di prendere in considerazione la richiesta del sindaco”.
Dell’Isola, inoltre, invita “ad attivare un tavolo di confronto con tutte le forze dell'ordine e le istituzioni del territorio. “Vogliamo che la provincia di Salerno non venga dimenticata, in particolare l’Agro nocerino sarnese. Occorre adottare una strategia e una linea comune, per questo siamo a favore della richiesta già lanciata dal primo cittadino di Angri. Serve una battaglia condivisa per mantenere alto il livello di sicurezza tra Angri e Scafati. Promuovere la tutela del territorio è indispensabile per lo stesso sviluppo  economico e sociale del territorio”.
I pensionati della Cisl da tempo invitano le istituzioni a rafforzare in zona la  presenza delle  forze dell’ordine, che peraltro già svolgono un lavoro con grande impegno e spirito di abnegazione. “Le continue segnalazioni che ci giungono da questi due centri  richiedono un potenziamento  di uomini e strutture al fine di assicurare a tutti i cittadini un più alto livello di sicurezza e migliori condizioni di vita”, ha concluso Dell’Isola.
(Cisl Pensionati Salerno)


Inserito da Golfonetwork martedì 25 aprile 2017 alle 19:24 commenti(0) -

Cisal: Stagione estiva in Costiera amalfitana a rischio

Stagione estiva in Costiera amalfitana a rischio, arriva la denuncia di Luigi Vicinanza della Cisal provinciale. “Almeno quattro ditte su dieci utilizzano i voucher per aggirare le regole sul mercato del lavoro e sfruttare i dipendenti. Lo Stato deve aumentare i controlli”
La prossima stagione estiva in Costiera amalfitana rischia di essere all’insegna della poca trasparenza. A denunciare la vicenda è Luigi Vicinanza, dirigente sindacale della Cisal provinciale, che mette in guardia le istituzioni dall’uso abnorme dei voucher fatto dalle aziende del territorio. “Almeno quattro ditte su dieci lo utilizzano in Costa d’Amalfi”, ha detto. “In questo modo si sta perdendo la vera utilità con cui erano nati i voucher: far emergere il lavoro nero di alcuni operatori occasionali o stagionali”. Tra Amalfi, Vietri sul Mare e Positano, invece, pare che la vicenda sia diventata la normalità per eludere controlli e beffare le maestranze. “Non possiamo non riflettere su un dato spaventoso, soprattutto su un settore, come quello turistico, che manda avanti l’economia della provincia di Salerno. Non si possono schiavizzare i lavoratori e pagarli con pochi spiccioli, magari con il consenso dello Stato”. Da qui la richiesta di Vicinanza, ad aumentare i controlli proprio in vista dell’imminente stagione turistica. “Dobbiamo estirpare alla radice questo triste fenomeno che sta diventando un’abitudine”, ha detto Vicinanza. “Forze dell’ordine e Ispettorato del lavoro non si limitino solo a fare i controlli di routine, ma aumentino le ispezioni a sorpresa. Non possiamo fondare il nostro turismo sull’utilizzo dei voucher. Ne soffrirebbe anche la qualità dei servizi, in zone dove l’accoglienza deve essere sempre ai massimi livelli. Non possiamo permettere che il 40% del comparto possa prendersi gioco della legalità. Il voucher resta uno strumento utile, ma non per corrispondere prestazioni lavorative di oltre 20 ore senza nemmeno una pausa pranzo. Mi viene da ridere quando i politici parlano del tema del lavoro e dei disagi economici del nostro Paese. Ci sono giovani senza un impiego ed ex lavoratori di età critica disoccupati e senza pensione. Non parliamo poi degli esodati  o di chi vive con pensioni da fame dopo aver lavorato oltre 40 anni. Bisogna rivedere tutto, basta parlare solo dell'abolizione dei Voucher o di tantissimi interventi nella giungla del lavoro in uno Stato sociale che non funziona. I diritti degli italiani e dei lavoratori sono lesi da una incapacità dei governi che non hanno mai rispettato la nostra Costituzione, che prevede il diritto al lavoro e dello stato sociale di tutti i cittadini”. Per Vicinanza dunque, su questi temi, è necessaria un’assunzione di responsabilità dello Stato. “La nostra Repubblica è fondata sul lavoro. Lo Stato deve dare ed assicurare il lavoro ai suoi cittadini e se non sono in grado lo stato è obbligato a sostenerli, sino a quando non gli procura un impiego, attraverso forme di assistenza economica per la sopravvivenza”.
(Cisal Salerno)


Inserito da Golfonetwork martedì 25 aprile 2017 alle 19:21 commenti(0) -

Teggiano: tentato omicidio a Sanza, finisce in carcere un extracomunitario

Teggiano-  I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Tenente Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto un diciottenne extracomunitario richiedente asilo politico, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il giovane, di origini maliane, si trovava in regime degli arresti domiciliari presso un centro di accoglienza di Teggiano, a seguito del tentato omicidio di un senegalese, occorso in Sanza il 26 gennaio scorso. Il provvedimento odierno, di aggravamento cautelare, scaturisce a seguito delle indagini, condotte dai Carabinieri di Teggiano, che hanno accertato la responsabilità del maliano in ordine a diversi episodi di minaccia e percosse di cui lo stesso si era reso responsabile, ai danni di altri ospiti del centro ove era ospitato. Il giovane è stato associato presso la Casa Circondariale di Potenza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Lagonegro (PZ).

(Carabinieri)


Inserito da Golfonetwork martedì 25 aprile 2017 alle 15:20 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011



© 2017 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica