NAVIGHI A 56k ?
Golfonetwork - IL PORTALE DEL GOLFO DI POLICASTRO (Salerno)

Golfonetwork su twitter Imposta Golfonetwork come pagina iniziale Aggiungi Golfonetwork ai preferiti Segnala Golfonetwork ad un amico o ad un'amica 
 Sei in: Home » comunicati

 






Notizie flash (20/7/2019)

Eboli- Ragazzo di 22 anni di Capaccio (A.D.) si è suicidato al poligono di tiro di Eboli sparandosi un colpo di pistola.

Agropoli- Tragedia del mare: annega quindicenne, morto Biagio Manganelli.

Roscigno- Uomo di 79 anni cade in un pozzo: recuperato e trasportato in elicottero all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Marina di Camerota- Spaccio di droga: denunciati dai Carabinieri tre giovani avellinesi.

Villammare- Truffa del pacco: signora di 86 anni riceve telefonata da un truffatore che si finge il nipote e consegna 4.500 euro ad un falso corriere.


Inserito da Golfonetwork sabato 20 luglio 2019 alle 19:52 commenti(0) -

Omignano: gravissimo incidente stradale sulla Cilentana, morto un sessantenne

Omignano- Grave incidente stradale sulla Cilentana alle ore 18 circa nei pressi dello svincolo per Omignano. Nel sinistro ha perso la vita sul colpo un sessantenne di Sanza (Franco Peluso)-. La dinamica del sinistro è affidata ai Carabinieri della Compagnia di Agropoli diretti dal Capitano Francesco Manna. Secondo le prime ricostruzioni e le notizie trapelate giunte in redazione, due veicoli sono venuti in collisione frontalmente: si tratta di un'auto utilitaria di colore nero con a bordo due persone e un Fiat Strada di colore bianco condotta dalla vittima. Sul luogo presenti i Vigili del Fuoco che hanno estratto dalle lamiere contorte dell'auto le due persone rimaste ferite (originarie di San Nicola di Centola), successivamente trasportate con le ambulanze del servizio 118 all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania dove sono attualmente ricoverate in gravissime condizioni. La salma del sessantenne si trova presso l'obitorio del nosocomio vallese. La Cilentana dopo l’incidente è stata chiusa. Le auto che viaggiavano lungo la strada sono state costrette ad uscire agli svincoli di Perito ed Omignano.


Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 20:53 commenti(0) -

Abusivismo e contraffazione: blitz e sequestri sul Lungomare di Salerno

Forze dell’ordine unite per la lotta all’abusivismo e alla contraffazione: blitz e sequestri sul Lungomare di Salerno. Plauso dalla Csa: «E’ la conferma che il piano interforze è l’unico modo per contrastare le bande»
Lotta alla contraffazione e stretta sulle attività commerciali, blitz sui viali del Lungomare e nel centro storico di Salerno. Soddisfazione della Csa: «E’ la conferma che il piano interforze è l’unica strada percorribile». Lo sottolinea il segretario Angelo Rispoli, in riferimento all’operazione di ieri sera, in cui sono state impegnate dieci pattuglie della Polizia Municipale, più personale di Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza. Sul litorale sono stati messi a segno sequestri nei confronti di venditori abusivi, mentre nel borgo antico sono stati elevati verbali a carico di tre esercizi commerciali: due di essi avevano installato tavolini e altre strutture senza permessi, l’altro risultava privo di qualsiasi autorizzazione. La serata, grazie allo sforzo congiunto delle forze dell’ordine, è trascorsa con la massima tranquillità per i cittadini. «Questo è il modello che abbiamo sostenuto come sindacato – dichiara Rispoli – Bisogna affrontare l’emergenza del Lungomare intervenendo ognuno con le proprie specificità. Noi come Csa sosteniamo il piano interforze da attuare ogni giorno. Non appena siamo arrivati sul litorale insieme a Polizia, Carabinieri e Finanza, le bande di abusivi gambiani e nigeriani sono scomparse. Faccio i miei complimenti ai colleghi della municipale per l’azione compiuta. Agire insieme consente maggiore incisività. Ringrazio il prefetto di Salerno e il vicequestore, presente in prima persona». Non manca una stoccata al comandante della municipale: «Evidentemente era impegnato altrove. Ognuno dà il proprio apporto».
(Csa Fiadel Salerno)


Angelo Rispoli


Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 20:07 commenti(0) -

Sport, Jomi: presa Manojlovic

Jomi: presa Manojlovic. Con Fabbo e De Santis completa la linea dei terzini Azzurri
Uno sguardo al presente ed un’attenzione al futuro. La Jomi Salerno si è assicurata le prestazioni della giovane e promettente Ramona Manojlovic, giocatrice che completa con le salernitane Fabbo e De Santis la linea dei terzini della Nazionale Under 17 che ad agosto disputerà a Lignano Sabbiadoro il campionato europeo di categoria. Numerose le esperienze della neo atleta della formazione salernitana con la casacca rossoblù dell'HC Fondi, con cui nella scorsa stagione ha centrato la Final8 per la promozione in massima serie, e con la maglia delle nazionali giovanili azzurre. Ora per Manojlovic arriva la chiamata da parte della Jomi Salerno, formazione plurititolata che nella scorsa stagione ha centrato il triplete, vincendo Supercoppa, Scudetto e Coppa Italia. Ramona Manojlovic era seguita da diversi club di massima serie ma alla fine ha deciso di sposare in pieno il progetto della società campana, accettando con entusiasmo la proposta della Jomi Salerno dove ritroverà diverse compagne di Nazionale con cui potrà completare il suo percorso di crescita.
(Pdo Salerno)



Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 19:58 commenti(0) -

Camerota: 22 luglio in piazza di S.Daniele il concerto jazz dei «Pure Cotton»

E’ arrivato alla settima edizione il ‘Camerota Festival’, organizzato dall'Associazione Culturale Musicale Zefiro presieduta da Marotta Giuseppe, sotto la direzione artistica di Cammarano Leonfranco. Questo spettacolo di note e luoghi suggestivi che s’abbracciano e s’inseguono sotto l’occhio vigile delle stelle, è patrocinato dal Comune di Camerota ed è inserito nel programma di eventi ‘Camerota è Vacanza’. Anche Don Gianni Citro, ideatore del Meeting del Mare, ha voluto fortemente concedere il partner della Fondazione C.R.E.A..
Il puzzle della rassegna è composto da cinque pezzi, cinque date. Le sveleremo pian piano, come si fa con le cose belle. Il primo appuntamento in programma è previsto per lunedì prossimo, 22 luglio. Camerota, città medievale e della musica, è pronta ad abbracciare il Pure Cotton Quintet, cinque professionisti, con background musicale totalmente diverso, che nel 2017 decidono di mettere su quella che da lì a poco sarebbe diventata un’idea vincente.
Daniela Somma, pianista con grande esperienza artistica sia in ambito classico che jazzistico, si laurea in pianoforte classico e successivamente in pianoforte jazz, studia jazz al Berklee College of Music di Boston. Poi c’è Angela D’Ammora, trombettista e cantante con grande esperienza in orchestra e big band e forte passione per la musica anni 40, laureata anch’ella in musica classica, in tromba jazz e laureanda in canto jazz. E Vincenzo Senatore, contrabbassista con una lunga esperienza nel mondo pop, ma con forte connotazione allo studio del jazz a cui si avvicina nel corso della sua carriera.
Dopo poco tempo s’aggreganoAntonio Sorvillo, alla chitarra, e Ciro Coticelli, alla batteria. Due giovanissimi ma talentuosi musicisti che entrano a far parte del progetto. Il primo laureato in chitarra jazz e il secondo in percussioni classiche, entrambi con esperienza oltre che nel jazz anche nel mondo del pop e del rock.
Il progetto propone la riscoperta di quei brani che sono annoverati tra gli standards della letteratura jazz e swing italiana, ma che in origine sono stati le colonne sonore dei film anni 30/40/50, omaggiando le grandi dive del cinema di quel periodo. Con il rispetto di quell’atmosfera e di quelle sonorità il quintetto rielabora ogni pezzo con originalità, creandone una propria versione.
La particolarità, però, va ricercata anche altrove. Casomai tra le stradine inzuppate nella storia che conducono alla piazza di San Daniele. Sorvegliato dall’omonima chiesa, quel piccolo anfiteatro naturale è meta di tantissimi turisti stranieri. E’ protetto dalle pietre antiche delle case e dal fascino di quel luogo di culto, di rito greco fino al XVIII secolo circa. La chiesa, infatti, è la più antica del borgo cilentano ed è stata arcipresbiterale fino agli ultimi decenni del XX secolo. Gli ingredienti ci sono tutti per l’inaugurazione di questa splendida edizione del ‘Camerota Festival’. Appuntamento alle 21.30 di lunedì 22 luglio.
(Luigi Martino)





Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 19:56 commenti(0) -

UNISA saluta l´Universiade 2019

Al Circolo Canottieri la Festa con gli studenti protagonisti dell'evento
A pochi giorni dalla chiusura della XXX Summer Universiade, il plauso più grande dell’Ateneo va agli studenti UNISA protagonisti della manifestazione: i giovani atleti dell’Università di Salerno che hanno gareggiato nelle diverse discipline sportive e, con loro, i circa 100 allievi che hanno avuto l'opportunità di supportare le fasi organizzative e le diverse venues dell'evento, grazie ai programmi di tirocinio curriculare, attivati dall’Ateneo in convenzione con l’ARU.
Lunedì 22 luglio, alle ore 11.00, presso il Circolo Canottieri di Salerno, l’Ateneo saluta l’Universiade 2019. Un happy hour dedicato agli atleti UNISA e alle “100 giovani leve” dell’Ateneo che, con il loro contributo e la voglia di imparare, hanno condotto un’esperienza formativa sul campo.
L’appuntamento sarà anche occasione per fare un bilancio sull’impegno dell’Ateneo per l’Universiade: persone, risorse, strutture, spazi coinvolti e traguardi raggiunti per l’evento, nei campus universitari di Fisciano e Baronissi, simbiosi di sport e accoglienza.
Prenderanno parte all'incontro gli studenti-atleti dell’Università di Salerno che hanno gareggiato durante l’Universiade 2019: Roberto Orlando (atletica individuale, nono posto nel lancio del giavellotto), Mario Del Basso ed Eduardo Campopiano (pallanuoto, medaglie d’oro del Settebello). E ancora, tutti gli studenti tirocinanti, il Rettore Aurelio Tommasetti, il Delegato Universiade Luciano Feo e il Delegato al Placement Francesco Colace.
(Università degli studi di Salerno)



Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 19:51 commenti(0) -

La Provincia di Salerno a Roma al MIBACT

La Provincia di Salerno a Roma al MIBACT per la conservazione, valorizzazione e fruizione dei beni dell'Ente
Si è tenuta a Roma presso la sede del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sito nel Complesso del Collegio Romano, la riunione tecnica relativa alla conservazione, valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale della Provincia di Salerno.
La delegazione provinciale guidata dal Dirigente del Settore Pianificazione Strategica e Sistemi Culturali, Ciro Castaldo, è stata ricevuta dal Capo di Gabinetto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Tiziana Coccoluto, con il supporto tecnico e la presenza del Direttore Generale dei Musei, Antonio Lampis, del Direttore del Segretariato Regionale per la Campania, Maria Utili, e del Soprintendente ABAP di Salerno ed Avellino, Francesca Casule.
"Ho voluto illustrare al Ministro Bonisoli - dichiara il Presidente della Provincia, Michele Strianese - in accordo con il Settore Pianificazione Strategica e Sistemi Culturali, diretto da Ciro Castaldo, tutte le problematiche riguardanti il patrimonio culturale di pertinenza della Provincia. Abbiamo attivato quindi questo incontro tecnico per noi molto importante al fine di attivare sinergie con il MIBACT, volte alla definizione di strategie idonee che valorizzino l'inestimabile patrimonio culturale della Provincia di Salerno, in gran parte di proprietà dell'Ente. Il patrimonio museale provinciale costituisce, per caratteristiche culturali e storiche, un unicum anche a livello nazionale.
In contemporanea, infatti, mentre a Roma si teneva questo appuntamento tecnico, io e la Consigliera provinciale delegata alle attività e beni culturali, Paky Memoli, abbiamo incontrato il Sindaco di Salerno, Enzo Napoli, e il Presidente SCABEC SpA, Antonio Bottiglieri, per siglare un protocollo d'intesa con il Comune di Salerno per la valorizzazione e digitalizzazione della Biblioteca provinciale, in collaborazione proprio con la SCABEC, società in house della Regione Campania deputata alla valorizzazione e promozione dei beni culturali della regione. La Provincia di Salerno si sta muovendo su vari percorsi istituzionali per trovare soluzioni concrete alla stortura della Legge Delrio che toglie alle Province le deleghe e le risorse su un Patrimonio Culturale che di fatto rimane di proprietà di Enti che, quindi, non riescono a tutelare una adeguata conservazione e valorizzazione, oltre che fruizione di tali beni.
In merito all'incontro di Roma, in particolare, il tavolo tecnico si è impegnato a valutare, nell'immediato, l'attivazione di piccoli interventi di adeguamento e sicurezza, per esempio per la Pinacoteca provinciale, il Museo archeologico provinciale e il Museo archeologico dell'agro nocerino-sarnese. Ma soprattutto, è stato preso impegno all'inserimento, nella prossima programmazione del Ministero, degli interventi complessivi di restauro e valorizzazione riguardanti Villa Guariglia con i due annessi musei della ceramica, nonché gli interventi riguardanti la Biblioteca provinciale. Si tratta di lavori che richiedono, in considerazione del loro stato di conservazione, dell'importanza del sito e dei beni in essi conservati, specifici progetti di dettaglio."
(Provincia di Salerno)


Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 19:48 commenti(0) -

PNCVDA: Un film tra le bellezze del Parco

Pellegrino: “Lo presenteremo ai concorsi nazionali ed internazionali più importanti”
Partono dalla terrazza dell’amore di Trentinara le riprese del docufilm che toccherà diverse
località del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. In questi giorni la troupe della casa di produzione Run Film, che ha scritto e prodotto questo road movie diretto da Luca Gianfrancesco, sta girando le prime scene di un film che vedrà come protagonista assoluto il territorio del Parco.
Due i personaggi protagonisti, Giacomo, interpretato da Giuseppe Gaudino,  e Giorgia, interpretata da Giorgia Masseroni, il primo un giovane prete cilentano reduce da 10 anni di sacerdozio in una chiesa lombarda, lei una ricercatrice piemontese molto distante dalla fede e ferma sulle sue posizioni atee. Un incontro improbabile che riserverà molte sorprese. Diverse le guest presenti, tra cui Maurizio Casagrande e Giacomo Rizzo, ma anche tanti personaggi reali, nonne, pescatori, centenari.
Attraverso gli occhi dei due protagonisti  il Cilento si mostrerà in tutto il suo splendore, con le sue bellezze paesaggistiche, le sue storie, le sue contraddizioni. “Prosegue il grande lavoro di promozione del nostro Parco – commenta il Presidente del PNCVDA, Tommaso Pellegrino -. Lo scopo è quello di promuovere i luoghi del Parco non attraverso un classico documentario ma con un vero e proprio film, con tracce e sotto tracce, con emozioni, vissuti e confronti continui. Parteciperemo ai concorsi più importanti, abbiamo luoghi e storie stupende da raccontare e da far conoscere al resto del mondo".
(Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni)



Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 19:40 commenti(0) -

Maiori: Gusto Italiano omaggia sua maestà la colatura d´alici

Sul lungomare di Maiori i prodotti tipici di cinque  regioni.
E’ la colatura d’alici l’assoluto protagonista della seconda giornata di Gusto Italiano, la manifestazione  organizzata dalla Claai di Salerno, presieduta da Gianfranco Ferrigno, in collaborazione con il Movimento Turismo del Cioccolato e delle Eccellenze Italiane e Tanagro Legno Idea, dedicata  alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche. Dopo il successo dell’inaugurazione, con centinaia di persone, tra cui moltissimi turisti stranieri, che hanno visitato gli stand sul lungomare di Maiori, la seconda giornata è imperniata proprio sulla colatura. A svelare i segreti del condimento, in uno degli stand allestiti sul lungomare di Maiori (star ore 19), saranno Secondo Squizzato, presidente associazione Amici delle alici e Giulio Giordano, produttore della colatura. La  produzione del “garum”, da cui si fa derivare la colatura,  è di romana memoria e attua una tecnica secolare che si tramanda da padre in figlio. Per conservare le alici appena pescate si procede subito alla loro salatura. Prima, però, vengono privati della testa e messi in salamoia per il tempo necessario alla disidratazione. Questo passaggio, necessario, è chiamato “incruscatura” e ne precede la sistemazione nei barili, dove successivamente vengono cosparsi di sale e pressati delicatamente. Quando la “maturazione” è giunta al punto giusto i contenitori vengono forati e ne fuoriesce il prezioso liquido che, filtrato, diventa un condimento specialmente adatto per insaporire spaghetti e verdure. Una regina dell’enogastronomia, dunque, per omaggiare la kermesse dedicata al gusto, nel corso della quale sono in mostra altre prelibatezze della gastronomia italiana. A mettere in mostra i propri prodotti, infatti, oltre alla Campania ci sono la Calabria, la Basilicata, la Sicilia e la Puglia. Sul lungomare di Maiori si potranno gustare specialità di nduja calabrese, dolci siciliani, taralli e altre leccornie pugliesi, salumi e formaggi della Basilicata, liquirizia calabrese, formaggi, latticini, salumi, marmellate, preparati sott’olio, olio biologico ed aromatizzato delle colline del Tanagro. Domani, 20 luglio, il palcoscenico sarà tutto per l’oro giallo della Divina, lo sfusato amalfitano, il prelibato limone coltivato sui terrazzamenti tipici. Ne parleranno Angelo Amato, presidente del Consorzio di tutela limone Costa d’Amalfi IGP e l’assessore comunale di Maiori, Chiara Gambardella. Subito dopo, sul sentiero dei limoni, l’antico sentiero che collega Maiori a Minori, sotto la sapiente regia di Michele Ruocco, promoter della Pro Loco di Minori, lo chef Luigi Potenza preparerà "Scialatielli al Limone con Gamberi rosi cotti a bassa temperatura" e “La Caponata amalfitana scomposta”.
(CLAAI Salerno)




Inserito da Golfonetwork venerdì 19 luglio 2019 alle 19:37 commenti(0) -

Capaccio Scalo: evade dai domiciliari, arrestato un uomo di 32 anni

Capaccio Scalo- Continua l'incessante l’attività finalizzata a reprimere ogni tipo di attività illecita daparte dei Carabinieri della Compagnia di Agropoli coordinati dal Capitano Francesco Manna, che nel pomeriggio del 15 luglio 2019, in esecuzione all’ordinanza di sostituzione degli arresti domiciliari con quella di custodia in carcere emessa dalla Corte d’Appello di Salerno, hanno tratto in arresto M.R. 32enne pregiudicato, di Capaccio Scalo poiché responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari e già sottoposto a provvedimenti restrittivi per “associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”. L’ordinanza applicativa della custodia in carcere è stata eseguita dai militari della Stazione di Capaccio Scalo i quali lo scorso primo luglio durante un controllo alle persone sottoposte agli arresti domiciliari trovavano il predetto esternamente alla propria abitazione mentre conversava con persone estranee al proprio nucleo familiare. L’arrestato dopo le operazioni di rito è stato associato presso la casa circondariale di Salerno adisposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(Carabinieri)


Inserito da Golfonetwork giovedì 18 luglio 2019 alle 21:39 commenti(0) -

© Riproduzione riservata

Archivio news
Archivio news 2015-2017
Archivio news 2014
Archivio news 2013
Archivio news 2011-2013
Archivio news 2008-2011


© 2019 Golfonetwork
Per non darvi mai meno del massimo.
Chi Siamo Privacy policy Segnala Golfonetwork.it ad un tuo amico/amica